Semi di cannabis autofiorenti

Le autofiorenti sono un tipo speciale di cannabis che fiorirà automaticamente circa 3-4 settimane dopo la germinazione, e senza che sia necessario modificare il programma delle luci a 12/12. In media, le piante autofiorenti impiegano circa il 30% in meno di tempo per crescere rispetto alle piante di cannabis tradizionali, risparmiando al coltivatore circa un mese del loro tempo. Nei climi più caldi, questo rende possibile la raccolta all'aperto fino a 4 volte all'anno. Crescono anche perfettamente nei paesi del nord, dove le estati sono molto brevi. Al momento, le autofiorenti sono il prodotto più popolare e avanzato nel mondo dei semi di cannabis.
Show more
Filtra per
Ordina per
Filtra per
Ordina per
In primo piano
Ordina per
In primo piano
In primo piano
I più venduti
Prezzo basso
Prezzo alto
Cancella tutto
NEW
Original

Big Bud Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
NEW
Original

Trainwreck Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
NEW
Original

Cinderella Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
NEW
Original

Blueberry Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
NEW
Original

Afghan Kush Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Amnesia Haze Auto

9,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
1 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

OG Kush Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Northern Lights Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
Original

BubbleGum Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

AK Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Cheese Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Jack Herer Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

White Widow Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Sour Diesel Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Chemdawg Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Critical Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Original

Skunk Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
Original

Russian Auto

24,00 €
Aggiungi al carrello
Pack
3 fem
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €

Acquisto di semi di cannabis autofiorenti

I semi di cannabis autofiorenti stanno diventando la scelta ideale per coltivatori di qualsiasi livello di capacità. Noi di Fast Buds siamo orgogliosi di essere una delle migliori banche di semi di cannabis sul mercato, grazie alla dedizione nello sviluppo di genetiche ottimali nei nostri semi e agli sforzi impiegati a garantire varietà che producano raccolti impressionanti in meno di 9 settimane.

Perché scegliere di acquistare semi di cannabis autofiorenti?

Coltivare la cannabis per uso personale può essere un’attività estremamente gratificante per coloro che ne fanno un uso ricreativo e per gli appassionati di erba. Purtroppo le tradizionali varietà non autofiorenti possono essere difficili da coltivare, anche per i coltivatori di cannabis più esperti.

Il vantaggio di acquistare semi di cannabis autofiorenti da Fast Buds è quello di poter scegliere tra un’ampia gamma di varietà a crescita rapida, incluse le nostre linee originali:

Siamo anche orgogliosi di essere all’avanguardia nel settore della cannabis autofiorente ed è per questo che abbiamo recentemente aggiunto le seguenti linee:

Grazie alle genetiche ottimizzate, i vostri semi autofiorenti Fast Buds non solo saranno pronti per il raccolto in sole 9 settimane, ma saranno anche abbastanza robusti da prosperare sia all’interno che all’esterno. Abbiamo clienti dislocati in tutto il mondo e, indipendentemente dal clima, trovano che i semi autofiorenti siano la soluzione ideale per la coltivazione della cannabis.

Una volta sviluppate genetiche autofiorenti ottimali necessarie per produrre magnifici ceppi, il nostro team esperto si è sforzato di incorporarle nelle varietà più iconiche. Con il passare del tempo abbiamo anche ottimizzato gli alti livelli di THC, per cui coloro che acquistano i nostri semi di cannabis autofiorenti ottengono un prodotto finale potente che, attraverso il fumo, produce uno sballo fenomenale.

Come vengono creati i semi di cannabis autofiorenti?

La creazione dei semi autofiorenti è una scienza semplice per chiunque abbia coltivato delle piante in passato, anche se mai cannabis. Come qualsiasi pianta, il termine omnicomprensivo “cannabis” in realtà comprende una moltitudine di sottospecie diverse, tutte con tratti individuali differenti, ma solo alcune presentano tutti gli aspetti che gli appassionati di erba moderni desiderano per la coltivazione delle proprie varietà.

Due esempi di sottospecie molto note nella comunità di coltivatori d’erba sono la Indica e la Sativa. Queste producono gli effetti desiderabili che tutti si aspettano dal consumo della cannabis, grazie ai tratti unici che caratterizzano queste sottospecie. Tuttavia, queste sottospecie hanno anche dei punti a sfavore, ad esempio si sviluppano in base al ciclo di illuminazione, il che può rendere la coltivazione in casa più difficile e laboriosa.

Le piante di cannabis autofiorenti sono create utilizzando genetiche dalla Cannabis ruderalis che contengono le caratteristiche autofiorenti richieste. Questa varietà nativa dei climi più freddi con estati più brevi, come quelli dell’Europa centrale e orientale, fiorisce in base al tempo e all’età, piuttosto che ai livelli di esposizione alla luce solare.

Malgrado le sue buone caratteristiche autofiorenti, le piante di Cannabis ruderalis sono piccole e intrinsecamente a basso contenuto di THC. Incrociando correttamente le varietà Indica e Sativa, i nostri esperti di Fast Buds sono in grado di produrre semi di cannabis autofiorenti che producono cime folte e ricche di resina con un elevato tenore di THC e pronte per essere raccolte in sole 9 settimane.

I miei semi di cannabis autofiorenti germineranno?

In qualità di banca di semi di cannabis autofiorenti leader, Fast Buds si accerta sempre di testare accuratamente tutti i semi prima di metterli in commercio, il che vuol dire che garantiamo un tasso di germinazione pari al 98%. È importante ricordare che i semi sono esseri viventi e che la loro possibilità di sopravvivenza può essere influenzata dall’ambiente in cui vengono conservati. Qualora un seme non riesca a germinare, potete contattarci compilando il nostro modulo di garanzia e vi invieremo una sostituzione senza alcun addebito!

Come inizio il processo di germinazione per i miei semi autofiorenti?

Un germinazione ben riuscita è un primo passo cruciale del ciclo di crescita. Per questa ragione è importante seguire il procedimento corretto dopo aver acquistato i semi autofiorenti. Le perfette condizioni per la germinazione delle autofiorenti si raggiungono a una temperatura compresa tra i 21 e i 26 °C e a un tasso di umidità quanto più vicino possibile al 90%. 

In base all’età e al livello di esperienza del coltivatore, è possibile selezionare una gamma di metodi per dare inizio al processo di germinazione. Quello più comune è il metodo del tovagliolo di carta. Occorre stendere dei tovaglioli di carta inumiditi sotto e sopra i semi, quindi trattenere l’umidità con dei piatti sotto e sopra.

Esistono diversi metodi e, a seconda del budget e delle condizioni di crescita, possono esserci tecniche più adatte rispetto a quella tradizionale del tovagliolo di carta. Per una panoramica completa sulle opzioni di germinazione disponibili vi invitiamo a consultare la nostra dettagliata guida alla germinazione per semi autofiorenti.

Quali sono i più importanti suggerimenti per chi si appresta a coltivare semi autofiorenti per la prima volta?

Se vi apprestate a coltivare per la prima volta, potreste sentirvi sopraffatti dalla varietà di scelte possibili per il ciclo di crescita. Una cattiva pianificazione e riflessione causeranno una scarsa resa e, nel peggiore dei casi, la pianta non raggiungerà affatto la sua piena maturazione.

C’è moltissimo da imparare in materia di coltivazione di semi di cannabis autofiorenti, quindi cominciamo dai seguenti suggerimenti principali:

I semi di cannabis autofiorenti sono adatti alla crescita all’aperto?

In breve, la risposta è sì. Quando acquistate semi di cannabis autofiorenti da Fast Buds ottenete un prodotto concepito per essere utilizzato sia all’interno che all’esterno.

Offrendo ai vostri semi autofiorenti un livello basilare di protezione da parassiti e dagli agenti atmosferici, come la pioggia e il freddo eccessivo, consentirete alle vostre piante di prosperare. In ogni caso è importante ricordare che la resa complessiva dipenderà dal livello di esposizione alla luce, per cui potrebbe essere più vantaggioso coltivare le piante all’interno in determinati periodi dell’anno.

Per i coltivatori alle prime armi che desiderano coltivare all’esterno è consigliabile optare per le varietà a prevalenza Indica, che sono tradizionalmente più acclimatate a condizioni più fredde e ostili. In caso di domande sulle varietà ideali di semi autofiorenti per principianti, contattateci per richiedere assistenza.

Abbiamo trattato dettagliatamente l’argomento del processo di crescita all’interno della nostra guida sulla Coltivazione di Cannabis Autofiorente all’Aperto, che potrete consultare una volta che avrete acquistato i vostri semi di cannabis autofiorenti.

Quali semi di cannabis autofiorenti sono più adatti per la coltivazione all’aperto?

Grazie alle loro caratteristiche autofiorenti integrate, esistono diverse varietà capaci di resistere ad ambienti più ostili rispetto alle varietà tradizionali. Detto questo, se avete intenzione di coltivare all’aperto in condizioni climatiche fredde o piovose, è essenziale selezionare una varietà resistente.

Se questo fa al caso vostro, vi raccomandiamo le seguenti varietà:

Per un elenco ancora più esaustivo delle varietà raccomandate, consultate il nostro post precedente sulle 10 migliori varietà di autofiorenti per la coltivazione all’aperto.

Quali varietà di cannabis autofiorenti producono raccolti più abbondanti?

La coltivazione è una scienza e in quanto tale i raccolti possono variare in base alle  condizioni e alla qualità del ciclo di crescita. Detto questo, il nostro team è specializzato nel perfezionamento del processo di coltivazione, per cui possiamo sostenere che nelle condizioni appropriate queste varietà autofiorenti produrranno i raccolti più abbondanti:

Per maggiori dettagli sulle varietà sopramenzionate e sulle loro caratteristiche tipiche post-raccolto, consultate il nostro articolo sulle 5 varietà di cannabis autofiorenti a più alto rendimento.

Quali varietà di cannabis autofiorenti producono il livello più alto di THC?

A prescindere da come decidiate di consumare le vostre cime una volta raccolte, non c’è alcun dubbio sul fatto che una quantità elevata di THC sia il fattore più importante per la  qualità e l’intensità dello sballo. Se siete dei fumatori esperti, o desiderate coltivare per utilizzatori frequenti della cannabis, è essenziale ottenere un’elevata percentuale di THC.

Attraverso la selezione genetica e i più attenti processi di coltivazione siamo riusciti a produrre con successo le migliori varietà in termini di produzione di THC. Normalmente le varietà che riteniamo più forti sono le seguenti:

Per maggiori informazioni sulle varietà sopramenzionate e sulle loro caratteristiche tipiche post-raccolto, consultate il nostro articolo sulle 5 varietà autofiorenti a più alto contenuto di THC.

Esistono varietà di cannabis  terapeutica con proprietà autofiorenti?

Sì, se desiderate sfruttare le proprietà terapeutiche del CBD offriamo anche varietà geneticamente selezionate per questo scopo.

Per coloro che cercano solo il CBD senza gli effetti del THC, il nostro CBD Auto 20:1  è un’ottima scelta. Grazie ai suoi livelli minimi di THC, pari a solo 0,3%, questa varietà può essere fumata legalmente in molti paesi e offrendo un consumo di CBD al 20% può apportare benefici per diverse patologie, quale il dolore cronico.

Se cercate una varietà equilibrata, o non avete mai consumato cannabis prima d’ora e siete interessati agli effetti del THC, raccomandiamo la varietà CBD Auto 1:1. Con entrambi THC e CBD a una percentuale del 7%, i benefici terapeutici e l’effetto ricreativo della fumata sono perfettamente bilanciati.

Per chi sono più adatti i semi di cannabis autofiorenti?

L’acquisto di semi di cannabis autofiorenti sta diventando rapidamente la scelta principale per coloro che coltivano sia a scopo commerciale che personale.

I coltivatori del settore commerciale utilizzano le autofiorenti per la loro convenienza e per la rapidità dei risultati. Grazie ai recenti sviluppi nella genetica, i coltivatori commerciali ora scelgono in base a rendimenti abbondanti, contenuto di THC o anche dimensioni compatte per consentire il numero massimo di colture in una determinata area.

Coloro che coltivano per uso personale acquistano i semi autofiorenti per ragioni analoghe. Inoltre la selezione delle genetiche fa sì che il processo di crescita sia molto più semplice per i coltivatori principianti. Grazie ai tempi di raccolto più brevi e alle varietà adatte alla crescita all’aria aperta, coloro che coltivano per uso personale possono trarre tutti i vantaggi di disporre di una produzione propria con il minimo sforzo.

Qual è il terreno migliore per i semi di cannabis autofiorenti?

Il terreno è spesso sottoutilizzato dai coltivatori dilettanti e talvolta si crede erroneamente che serva solo a tenere la pianta in posizione eretta! In realtà il terreno è uno dei fattori più importanti della crescita di una pianta sana con cime dense e ricche di resina.

Se cercate una soluzione semplice per la vostra prima coltura, il terreno biologico è il più adatto. Il fatto che il terreno sia in costante stato di decomposizione significa che le sostanze nutritive vengono rilasciate regolarmente all’interno della pianta, dandole tutto il necessario per favorire la crescita. Additivi come Coco, Biochar o Perlite possono anche essere miscelati nel terreno, ognuno con i suoi unici benefici individuali. 

È facile valutare la qualità del terreno stesso. Un terreno di buona qualità presenterà informazioni nutrizionali dettagliate sull’etichetta, sarà abbastanza chiaro e privo di masse o grumi vistosi. I terreni migliori spesso sono anche inodori, mentre se emanano un forte odore sono probabilmente pieni di batteri nocivi e non dovrebbero essere utilizzati.

Se desiderate prepararvi quanto più possibile prima di acquistare i semi di cannabis autofiorenti, abbiamo precedentemente discusso in modo più dettagliato quale terreno è più adatto per la cannabis autofiorente.

Che ciclo di luce è più adatto per le autofiorenti?

I coltivatori amano utilizzare i semi di cannabis autofiorenti per la semplicità e la rapidità dei tempi di raccolto. Coloro che coltivano varietà standard sanno quante incertezze ci sono in merito al ciclo di luce ottimale da adottare durante la crescita e, in assenza di caratteristiche autofiorenti, questo aspetto deve essere curato per un periodo di tempo maggiore.

Abbiamo già discusso dettagliatamente dei migliori cicli di luce per semi autofiorenti in passato. Per offrire una sintesi delle raccomandazioni offerte in questo articolo, il ciclo di illuminazione migliore per la maggior parte delle varietà autofiorenti è una proporzione di 18/6 tra ore di luce e ore di buio. Questo fornisce tempo sufficiente per far riposare la pianta tra i periodi di crescita sia con l’illuminazione naturale che artificiale.

Le varietà autofiorenti sono note per essere particolarmente resistenti, per cui se desiderate optare per un diverso ciclo di illuminazione la vostra cannabis crescerà comunque bene, ma avrà meno probabilità di produrre un raccolto abbondante nella maggioranza dei casi. Altri metodi comunemente utilizzati forniscono un periodo di riposo più breve, come ad esempio il programma 20/4, mentre alcuni si affidano ciecamente al programma di crescita con 24 ore di illuminazione.

Esitiamo a raccomandare quest’ultimo programma alla maggioranza dei coltivatori, poiché le ore di pausa dalla luce consentono alla pianta di riposare e recuperare le energie. Immaginate di dover lavorare per 24 ore senza alcuna interruzione! Proprio come gli esseri umani tutte le piante, inclusa la cannabis autofiorente, ha bisogno di tempo per riposare per poter rendere al massimo delle sue potenzialità.

Come riesco a capire quando è tempo di procedere al raccolto?

Capire quando è tempo di procedere al raccolto della vostra cannabis autofiorente può essere difficile e molti coltivatori alla prima esperienza saranno impazienti di raccogliere le cime non appena appaiono completamente formate.

Dopo circa 5 settimane di crescita dovrebbe iniziare la fase in cui la crescita delle cime è più evidente, dopodiché alla 7-8ª settimana le cime raggiungeranno la dimensione massima. Tuttavia non è questo il momento migliore per raccoglierle! Invece continuate a monitorare il progresso della pianta dopo averla annaffiata. Nelle ultime settimane del ciclo noterete che la pianta assorbirà meno sostanze nutritive e comincerà ad ingiallire.

Noterete anche che l’odore emanato dalla pianta si intensificherà verso la fine del ciclo di crescita. Questo vuol dire che l’energia si sta concentrando nella crescita delle cime. Alla vista noterete che gli stigmi assumono tonalità marroni e i tricomi si addensano; a quel punto capirete che le vostre cime sono pronte per essere raccolte.

Se il raccolto avviene troppo presto, spesso si ottiene un effetto meno potente, oppure una prevalenza sativa quando si consumano varietà ibride. Quando al contrario si lasciano le cime troppo a lungo sulla pianta, l’ultramaturazione produce un potente effetto indica, per cui tenetene conto prima del raccolto.

Riconoscere quando è il momento giusto per il raccolto dipende molto dall’aspetto e dal comportamento della pianta. Per maggiori informazioni consultate la nostra guida sul raccolto delle piante autofiorenti.