Come aumentare il THC nelle vostre piante di cannabis?

Scopri come far crescere i buds con il THC più alto in questo articolo.
30 October 2020
8 min read
Come aumentare il THC nelle vostre piante di cannabis?

Contenuti:
  • 0. a. Perché aumentare il thc?
  • 1. Come aumentare il thc
  • 1. .        Genetiche
  • 1. .          Salute
  • 1. .            Luce
  • 1. .              Raccogliere al momento giusto

Uno dei motivi principali per cui si fuma cannabis è proprio quello di essere messi al tappeto. Certo, ci sono consumatori di cannabis medicinale che preferiscono il CBD, ma per gli utenti ricreativi il THC è il re. Non c'è niente di più soddisfacente del fumare o ingerire cannabis che ti fa impazzire. Ma l'avvertenza è che non tutte le varietà ti fanno sballare.

I consumatori di cannabis amano quell'inafferrabile THC che fa pensare alle loro menti creative. E i coltivatori di cannabis sono sempre alla ricerca di modi per aumentare il THC. Non è un gioco da ragazzi, ma si può fare. Quindi, oggi vi insegneremo esattamente come aumentare il THC nelle vostre piante di cannabis.

Perché aumentare il THC?

Photo by David Kardinez from Pixabay

Raramente si trova qualcuno che non ami un po' di cannabis umida e potente. Quasi tutti i fumatori amatoriali amano il THC - Tetraidrocannabinolo. Più alto è, meglio è. Sia che coltiviate per scopi personali o commerciali, tutti apprezzano un po' di cannabis che colpisce duramente. Finché non si esagera, il THC può fare miracoli. Come il CBD, anche il THC contiene proprietà medicinali, ma questo è un argomento per un altro post.

Come aumentare il THC

Ci sono diversi modi per aumentare il THC nelle piante che si coltivano in casa. E, includono:

1. Genetiche

Fastbuds Blackberry - ThatoneAKguy

Fate i compiti prima di acquistare i semi. Per esempio, la Gorilla Glue è abbastanza famosa per stendervi. Alcuni test rivelano che viene fornito con un enorme 24% di THC con bassi livelli di CBD. Questo è il tipo di prodotto che dovreste cercare. Un altro strain che dà un tocco di classe è Girl Scout Cookies. Non importa cosa scegliete, assicuratevi di informarvi sui livelli di THC delle varietà.

Come potete supporre, la vostra ricerca per aumentare il THC inizia prima ancora di acquistare i semi. Se acquistate dei semi che garantiscono la produzione di elevate quantità di THC, metà del vostro lavoro è già stato fatto. Tenete presente che il modo in cui coltivate le piante determina anche i livelli di THC. I principianti di solito non ottengono raccolti con THC ad alto contenuto di THC perché avete bisogno di esperienza, ma se continuate senza rimanere delusi, sarete in grado di coltivare gemme che non sono altro che macchine per il THC!

Girl Scout Cookies Auto
Girl Scout Cookies Auto
Geni
Sativa 40%/Indica 60%
Genetica
Girl Scout Cookies Auto
Raccolto
9 – 10 weeks
Produzione
450 – 600 gr/m2
Altezza
60 – 100 cm
THC
Fino a 20%
CBD
< 1%
Autofiorente
Si
1 fem
13,00 €
2 fem
24,00 €
3 fem
36,00 €
5 fem
55,00 €
10 fem
99,00 €
25 fem
215,00 €
50 fem
365,00 €
100 fem
590,00 €
500 fem
1 950,00 €
1000 fem
3 400,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
36,00 €

2. Salute

Ok, ora che hai comprato delle varietà ad alto contenuto di THC, cosa farai? Beh, la prossima cosa da fare è prestare attenzione alla salute della pianta. Non è un segreto che piante felici e sane con una genetica sorprendente producono alti livelli di THC. Ed è su questo che dovreste concentrarvi.

Ma, come ci si assicura che la pianta sia sana? In primo luogo, bisogna prendersi cura delle radici. Iniziate scegliendo dei buoni vasi che aiutino le radici a respirare e a ramificarsi. I vasi intelligenti e gli airpot sono perfetti per questo, perché sono progettati per arieggiare le radici.

Poi, non esagerare con l'acqua. Va bene se non si innaffia troppo, ma le piante di cannabis con i piedi costantemente bagnati appassiscono e muoiono o producono piccoli raccolti con poco o nessun THC.

LSD25 Auto
LSD-25 Auto
Geni
Sativa 35%/Indica 65%
Genetica
LSD Auto
Raccolto
9 – 10 weeks
Produzione
400 – 500 gr/m2
Altezza
70 – 120 cm
THC
Fino a 21%
CBD
< 1%
Autofiorente
Si
1 fem
11,00 €
2 fem
20,00 €
3 fem
30,00 €
5 fem
45,00 €
10 fem
80,00 €
25 fem
175,00 €
50 fem
300,00 €
100 fem
490,00 €
500 fem
1 650,00 €
1000 fem
2 800,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
30,00 €

3. Luce

Le piante di cannabis amano la luce. Non possono farne a meno. Gli autofiorenti, per esempio, crescono anche con 12 ore di luce, ma noterete un'enorme differenza se fornirete 18 ore di luce e 6 ore di buio. Alcuni coltivatori seguono il ciclo di luce 24 ore su 24, ma non è necessario. Come gli esseri umani, le piante hanno bisogno di un po' di riposo e molta luce scoraggerà il loro progresso!

Ci sono così tante varietà e tipi di luci disponibili oggi sul mercato che non avrete che l'imbarazzo della scelta. Leggete le istruzioni del produttore e fate attenzione alla potenza della luce. Ovviamente, più il wattaggio è elevato più la luce è forte, ma dovreste anche acquistare le luci a seconda dello spazio che avete a disposizione.

Generalmente, le piante si accontentano di circa 40-50W di luce per metro quadro. Tenetelo a mente prima di acquistare le luci. Se avete un posto piccolo, installate un sistema di illuminazione di conseguenza. Inoltre, assicuratevi di installare luci con luce UV al loro interno. Molti LED hanno questa opzione insieme agli infrarossi. Fondamentalmente, le piante di cannabis producono elevate quantità di THC quando ricevono un'ampia luce.

 

4. Utilizzare tecniche di training

Smoothie Auto

The point of using training techniques is to stress the plant. But why would you stress the plant? Well, cannabis plants produce more THC when stressed. Generally, plants work harder when they get stressed. You can also reduce watering to stress the plant more. This way, it will produce a lot more trichomes.

So, what are the best training techniques that stress the plant? You can start with topping. FIMming will also work. When combined with LST, the plants will more produce so much resin that the leaves look like crystals studded with sugar (now you know why they are called sugar leaves).

Mentre il topping è un processo in cui si taglia la parte superiore della pianta dopo che questa produce 2-3 serie di foglie vere, anche il FIMming produce risultati simili. Non solo contribuirete ad aumentare il numero di cole, ma aumenterà anche la produzione di resina.

Quando si usa LST o Low Stress Training insieme al topping, i risultati possono essere drammatici. LST, come suggerisce il nome, è una tecnica di training per stressare la pianta, ma non esagerare. Inoltre, assicura che tutte le parti della pianta ricevano più luce. Piegando le cime della pianta verso i lati del contenitore, anche i popcorn buds in fondo alla pianta ricevono più luce.

Lemon AK Auto
Lemon AK Auto
Geni
Sativa 75%/Indica 25%
Genetica
Lemon AK Auto
Raccolto
9 – 10 weeks
Produzione
500 – 650 gr/m2
Altezza
70 – 130 cm
THC
Fino a 24%
CBD
< 1%
Autofiorente
Si
1 fem
11,00 €
2 fem
20,00 €
3 fem
30,00 €
5 fem
45,00 €
10 fem
80,00 €
25 fem
175,00 €
50 fem
300,00 €
100 fem
490,00 €
500 fem
1 650,00 €
1000 fem
2 800,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
30,00 €

È fondamentale ricordare che non bisogna stressare troppo la pianta. Così facendo, non solo si ostacolerà la crescita, ma si ridurrà anche il THC. Si può anche diminuire l'umidità della grow room in modo che produca molta più resina per proteggersi dalle dure condizioni ambientali. In natura, le piante di cannabis producono più resina per proteggersi. Se si applica la stessa logica mentre si stressano le piante, è una garanzia che le piante produrranno più THC.

Ecco un video per mostrarvi come fare training alle autofiorenti:

5. Raccogliere al momento giusto

Blackberry by ThatoneAKguy

Le piante di cannabis producono molto THC se si raccoglie effettivamente al momento giusto. Per sapere quando raccogliere, guardate attentamente i tricomi della pianta. All'inizio, dovrete guardare i pistilli. Man mano che la pianta matura, i pistilli che sembrano chiari all'inizio diventano bianchi e poi procedono a diventare ambrati durante le ultime fasi.

Quando i pistilli diventano bianchi, usate un microscopio per controllare contemporaneamente i tricomi. Molti coltivatori usano anche una lente da gioielliere per fare lo stesso. Qualsiasi microscopio in grado di zoomare da 30 a 100x andrà benissimo.

Così, una volta che guardate i tricomi, saprete se sono chiari o nuvolosi. Una volta che sono chiari, dovrete tenerli d'occhio ogni due giorni. Non appena i tricomi iniziano ad apparire un po' lattiginose, ciò indica che la pianta è maturata.

È necessario controllare diversi punti delle cime, perché di solito le cime maturano molto prima delle altre parti della pianta. Questo perché le cime di solito ricevono molta più luce rispetto al resto della pianta. Questo è anche il motivo per cui si utilizzano tecniche di formazione come LST in modo che la luce si diffonda in modo uniforme in tutte le parti.

Una volta che i tricomi appaiono opachi o bianco latteo, si può iniziare a raccogliere la pianta. Tuttavia, se si aspetta molto più a lungo, la lattiginosità diventa ambrata e il THC viene scomposto in CBN. Se vedete la maggior parte dei tricomi diventare opachi, significa che il THC è al massimo.

In conclusione, si possono applicare tutti questi metodi per ottenere più THC, ma è importante scegliere ceppi che hanno già dimostrato di produrre più THC.

 

 

 

30 October 2020
Comments