Il CBD può causare tolleranza nel tempo?

Una musica da panico suona mentre ti chiedi se hai consumato così tanto CBD da diventare tollerante.
04 December 2020
10 min read
Il CBD può causare tolleranza nel tempo?

Contenuti:

La marijuana è una pianta costituita da molti componenti diversi che hanno tutti i loro effetti sul nostro corpo umano. I due più noti, come molti di voi sapranno, sono il THC, il tetraidrocannabinolo e il CBD, o cannabidiolo. 

Questi due componenti sono quelli che normalmente la gente cerca quando consuma marijuana, sia per le sue proprietà mediche che ricreative. Mentre il THC è responsabile degli effetti psicoattivi della cannabis, il CBD, d'altra parte, è usato soprattutto per i suoi vari usi medici.

Dal trattamento delle crisi epilettiche all'alleviamento dell'ansia, alla riduzione dell'infiammazione e del dolore, all'alleviamento dei sintomi di alcuni tipi di cancro, e molti altri ancora, il CBD è usato regolarmente da molti pazienti che hanno optato per trattamenti più naturali alle loro condizioni. 

 

Find out if CBD causes tolerance over time.

Scoprite se la CBD causa tolleranza nel tempo.

 

Quindi, c'è la possibilità che il consumo giornaliero di CBD possa sviluppare la tolleranza nel tempo? La risposta breve è no, a differenza del suo amico THC, il CBD non è stato trovato a causare tolleranza e infatti, potrebbe avvenire il contrario: tolleranza inversa, dove nel tempo un paziente ha bisogno di prendere meno CBD per ottenere gli stessi effetti.

1. Definizione della Tolleranza

Tolleranza, come tutti noi la intendiamo, significa diventare forti a una certa sostanza o attività per un periodo di tempo ripetuto. Si può crescere tollerando molte cose diverse, come il peperoncino, lo sport, i genitori o anche alcuni farmaci. 

La differenza tra tolleranza e dipendenza o dipendenza risiede nel fatto che queste ultime due possono far sì che un individuo si aggrappi a questa certa sostanza a un livello tale da interferire con la sua vita normale, al punto di disperarsi senza di essa, mostrando chiari segni di astinenza.

 

Unlike THC, CBD does not cause tolerance on the human body

A differenza del THC, il CBD non causa tolleranza sul corpo umano.

 

La tolleranza, invece, non provoca l'astinenza ed è più che altro un fenomeno fisico, inconscio. Può avvenire attraverso diversi meccanismi:

 

Tipo di tolleranzaReaction
Tolleranza cellulareLe cellule diventano meno reattive a una sostanza.
Tolleranza metabolicaMeno sostanze raggiungono il sito d'interazione.
Tolleranza comportamentaleIl consumatore si abitua agli effetti della sostanza.

 

Ciò significa che se si ritiene che una persona abbia sviluppato una tolleranza ad una certa sostanza, potrebbe aver bisogno di aumentare l'assunzione di sostanze o forse di fare una pausa di tolleranza per far uscire di nuovo il proprio corpo dalla sua zona di benessere.

2. THC E Tolleranza

Per capire la tolleranza e la sua relazione con il CBD, è più chiaro spiegare prima come funziona la tolleranza con il THC. I consumatori regolari di cannabis testimonieranno che hanno costruito una certa tolleranza mentre si impegnano nell'uso frequente della cannabis, indipendentemente dalla sua forma di consumo.

Forse a volte si è sperimentato che ci si sente più alti quando si fuma dopo averla saltata per un paio di giorni. Questa, amico mio, è tolleranza. Ricordate come ai vecchi tempi si faceva qualche tiro e il cervello si capovolgeva all'istante, e come ora un'articolazione piena può a malapena ottenere gli stessi effetti?

La tolleranza varia molto da persona a persona, si sviluppa in modo disomogeneo ed è fortemente legata alla psicologia di ogni persona. Più una persona fuma, più l'esperienza di sballarsi cambierà nel tempo.

La tolleranza al THC è prodotta principalmente attraverso le nostre cellule. Questo cannabinoide funziona legandosi con i recettori CB1 nel sistema endocannabinoide nel cervello, e quando ci impegniamo nell'uso frequente di cannabis, questo fenomeno si verifica ripetutamente, quindi le cellule cercano di invertire gli effetti per mantenere la normale attività CB1.

Per raggiungere questo obiettivo, le cellule possono eseguire due metodi:

  • Desensibilizzazione: i recettori CB1 iniziano a legarsi ai cannabinoidi meno facilmente, diminuendo la loro reattività alla sostanza, il THC, anche se sono ancora leggermente sensibili ad essa;
  • E l'internalizzazione: I recettori CB1 vengono tirati dalla superficie della cellula al suo interno, diventando completamente insensibili alla sostanza.

Tuttavia, il caso della tolleranza al CBD non è lo stesso del THC, dato che questi due cannabinoidi hanno effetti diversi sul sistema endocannabinoide.

Immergiamoci nelle relazioni tra il CBD e il sistema endocannabinoide.

3. CBD E il Sistema Endocannabinoide

La differenza principale tra il CBD e la sua interazione con i recettori CB1, rispetto ad altri componenti della marijuana, è che, in questo caso, il cannabinoide agisce come antagonista.

Antagonista significa che attraverso una forma di attività chiamata modulazione allosterica negativa, il CBD diminuisce l'affinità vincolante dei nostri recettori CB1, che a sua volta li rende meno reattivi agli altri cannabinoidi. In questo modo, gli effetti del CBD funzionano in modo opposto al THC: danno una pausa al sistema endocannabinoide, invece di attivarlo eccessivamente.

 

CBD and its interactions with CB1 receptors.

CBD e le sue interazioni con i recettori CB1.

 

Infatti, un eccesso di attività nel sistema endocannabinoide potrebbe essere identificato come una delle principali cause di problemi ad esso correlati, con conseguente ansia e sovralimentazione, ad esempio. 

Inoltre, il CBD è noto anche per l'aumento degli endocannabinoidi naturali dell'organismo, dato che corre con loro per le proteine leganti che li scompongono entrambi. In questo modo, il CBD potrebbe essere considerato come una sorta di inibitore della ricaptazione degli endocannabinoidi. 

È così, combinando i recettori antagonisti del CB1 e aumentando gli endocannabinoidi naturali, che si producono le tipiche sensazioni di rilassamento del CBD, una maggiore concentrazione e uno stato di fluidità. 

Ma la domanda è: questi effetti possono sviluppare la tolleranza nel tempo?

4. Il CBD causa tolleranza nel tempo?

Una ricerca condotta da un gruppo di scienziati nel 2004 ha scoperto che la CBD non è una forma di tolleranza e che potrebbe anche produrre gli effetti opposti, la cosiddetta "tolleranza inversa". 2

Cos'è la tolleranza inversa?

La tolleranza inversa è ciò che accade quando un utente che ha consumato una certa sostanza per un determinato periodo di tempo inizia ad aver bisogno di meno di tale sostanza per ottenere gli stessi effetti. 

Con il CBD, le cellule CB1 non hanno la stessa resistenza alla modulazione allosterica negativa, in quanto resisterebbero alla stimolazione diretta intensa. Inoltre, a causa della speciale relazione del CBD con i recettori CB1, è possibile che esso aiuti a modulare il pattern di formazione della tolleranza del THC.

Questo significa che se sentite di sviluppare la tolleranza al THC, aggiungere un po' di consumo di CBD alla vostra routine quotidiana potrebbe effettivamente combattere questa tolleranza che il vostro corpo ha creato.

Sebbene siano ancora necessarie ulteriori ricerche per affermare completamente la teoria della tolleranza inversa negli effetti della CBD, le prove disponibili suggeriscono che quando si tratta di tolleranza della CBD, non c'è nulla di cui preoccuparsi.

 

CBD doesn't cause tolerance, it's harmless and you can get it from your garden!

CBD non provoca tolleranza, è innocua e si può ottenere dal vostro giardino!

 

Questo rende la CBD uno dei componenti più promettenti in campo medico, essendo un componente che ha una vasta gamma di usi ed effetti medici, e che ha anche meno affetti negativi rispetto alla maggior parte dei farmaci comuni. 

La CBD è un'ottima alternativa ai prodotti farmaceutici pesanti che sono in realtà tolleranti. Sembra che questo cannabinoide non smetterà di mostrare quanto sia un composto divino.

Oltre alle sue grandi proprietà mediche, il CBD è anche noto non solo per aver creato l'effetto di tolleranza inversa, ma anche per non creare dipendenza. Infatti, le persone che lottano contro la tossicodipendenza, o altri tipi di dipendenza, potrebbero effettivamente usare il CBD come aiuto per superare il loro problema.

E infine, c'è un modo migliore per ottenere le medicine che coltivarle in casa o in giardino? Non ci sono trucchi o segreti dietro, ci si prende cura della propria pianta e si consumano i fiori che si sono raccolti da essa.

5. Come usare il CBD

Il modo in cui si utilizza il CBD non influisce sugli aspetti di tolleranza del composto, quindi è possibile testare diversi metodi di consumo per trovare quello con cui ci si sente più a proprio agio. 

In generale, vi raccomandiamo di ingerire il CBD in forma orale, ad esempio in olio o capsule. Questo perché in questo modo si saltano alcuni degli affetti negativi per la salute che il fumo porta.

 

Try different forms of CBD to find what works best!

Provate diverse forme di CBD per trovare ciò che funziona meglio per le vostre esigenze!

 

Un altro ottimo modo di consumare CBD è cucinare alcuni prodotti commestibili a base di cannabis, che è un modo divertente per passare il tempo, ed è anche delizioso.

Tuttavia, i prodotti commestibili tendono a richiedere più tempo per fare effetto, quindi se siete alla ricerca di qualcosa di più immediato, forse le tinture o la vaporizzazione sono alternative migliori.

6. Il Risultato Complessivo

Non c'è da stupirsi che la popolarità della CBD continui a crescere in campo medico. È un composto leale, promettente sotto ogni aspetto.

Non solo la CBD funziona come alternativa naturale per fornire gli stessi benefici che si ottengono da molti farmaci tradizionali, ma è in realtà una soluzione migliore, schivando molti degli effetti collaterali negativi che questi trattamenti conosciuti di solito accompagnano. 

Consultate il vostro medico per trovare il modo di includere la CBD come trattamento e godere dei suoi innumerevoli benefici per la salute.

 

LIBERATORIA MEDICA 

Questo contenuto è solo a scopo educativo. Le informazioni fornite derivano da ricerche raccolte da fonti esterne.

 

RIFERIMENTI ESTERNI

  1. "Cannabidiol is a negative allosteric modulator of the cannabinoid CB1 receptor" R.B. Laprairie, A.M. Bagher, M.E.M. Kelly, and E.M. Denovan‐Wright. October 2015. 
  2. "Cannabidiol prevents infarction via the non-CB1 cannabinoid receptor mechanism" Kazuhide Hayakawa, Kenichi Mishima, Kohji Abe, Nobuyoshi Hasebe, Fumie Takamatsu, Hiromi Yasuda, Tomoaki Ikeda, Keiichiro Inui, Nobuaki Egashira, Katsunori Iwasaki, and Michihiro Fujiwara. October 2004. 

Top 5 Strain CBD

Blue Dream Auto
Blue Dream Auto
La materia di cui sono fatti i sogni cannabici
Buy seeds from 11,00 €
1 fem
11,00 €
2 fem
20,00 €
3 fem
30,00 €
5 fem
45,00 €
10 fem
80,00 €
25 fem
175,00 €
50 fem
300,00 €
100 fem
490,00 €
500 fem
1 650,00 €
1000 fem
2 800,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
30,00 €
CBD Auto 11 CBD Crack
1 fem
9,00 €
2 fem
16,00 €
3 fem
24,00 €
5 fem
40,00 €
10 fem
70,00 €
25 fem
150,00 €
50 fem
250,00 €
100 fem
420,00 €
500 fem
1 450,00 €
1000 fem
2 400,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
24,00 €
CBD Auto 201
1 fem
13,00 €
2 fem
24,00 €
3 fem
36,00 €
5 fem
55,00 €
10 fem
99,00 €
25 fem
215,00 €
50 fem
365,00 €
100 fem
590,00 €
500 fem
1 950,00 €
1000 fem
3 400,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
36,00 €
Gelato Auto
Gelato Auto
La più potente autofiorente che abbiamo mai creato. Testato in laboratorio, fino al 26% di THC e con un distinto sapore: gelato.
Buy seeds from 13,00 €
1 fem
13,00 €
2 fem
24,00 €
3 fem
36,00 €
5 fem
55,00 €
10 fem
99,00 €
25 fem
215,00 €
50 fem
365,00 €
100 fem
590,00 €
500 fem
1 950,00 €
1000 fem
3 400,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
36,00 €
Gorilla Glue Auto
Gorilla Glue Auto
Una varietà platinata con più di un milione di semi venduti in tutto il mondo!
Buy seeds from 13,00 €
1 fem
13,00 €
2 fem
24,00 €
3 fem
36,00 €
5 fem
55,00 €
10 fem
99,00 €
25 fem
215,00 €
50 fem
365,00 €
100 fem
590,00 €
500 fem
1 950,00 €
1000 fem
3 400,00 €
Pack
3 fem
Aggiungi al carrello
36,00 €
04 December 2020
Comments