FastBuds seedbank #1 with 10426 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10426 diaries on GrowDiaries
Affrettati! Acquista 1 Ottieni 1 gratis! Compra ora!

Uomo di 71 anni rilasciato dopo aver scontato 31 anni di prigione per accuse non violente legate alla marijuana

06 April 2021
2 min read
Uomo di 71 anni rilasciato dopo aver scontato 31 anni di prigione per accuse non violente legate alla marijuana

Richard DeLisi, un uomo di 71 anni della Florida è stato rilasciato dal South Bay Correctional and Rehabilitation Facility di Palm Beach County questo martedì, dopo aver scontato 31 anni dietro le sbarre per reati legati alla cannabis. 

In un'intervista dopo il suo rilascio, quando gli è stato chiesto quali fossero le sue piante future, ha risposto che sarebbe andato a festeggiare in un ristorante locale, il Rustic Inn, dove avrebbe mangiato dei granchi nel pomeriggio. Una bella scorpacciata, eh? 

Il motivo per cui DeLisi è stato condannato a 90 anni di prigione era dovuto al racket, al traffico di cannabis e alla cospirazione, quando nel 1988, Richard e suo fratello maggiore Ted furono catturati in un'operazione di reverse-sting, che è quando gli agenti di polizia si presentano sotto copertura ad un affare di droga, mentre stavano trafficando erba dalla Colombia in Florida.

 

DeLisi before and after his release.

{Didascalia: Richard DeLisi prima e dopo il suo rilascio dal carcere per accuse non violente.}

 

Per sua fortuna, con l'aiuto di uno sforzo congiunto del Last Prisoner Project e degli avvocati pro bono (che forniscono servizi legali gratuiti) Juster, Michael Minardi ed Elizabeth Buchanan, Richard DeLisi ha ottenuto di essere rilasciato quasi 60 anni prima della data originale di rilascio. 

Il Last Prisoner Project è un'organizzazione senza scopo di lucro che consiste in avvocati, attivisti ed esperti di politica che cercano di aiutare a rilasciare i prigionieri che sono stati imprigionati per accuse non violente legate all'erba. 

Tuttavia, secondo il Dipartimento di Correzione della Florida, il rilascio di DeLisi non era legato a terzi, ma perché hanno rivisto il suo record e si sono resi conto che non aveva ricevuto il credito per il tempo servito, portando ad un rilascio più rapido. 

"È incredibilmente meraviglioso sapere che sarò a casa con la mia famiglia e i miei cari molto presto", ha detto Richard al suo team legale il mese scorso quando è stata annunciata la nuova data di rilascio.

Prima del loro rilascio, sia Richard che Ted DeLisi sono stati descritti come i due detenuti più a lungo nella nazione per reati non violenti legati alla marijuana.

Eppure suo fratello Ted era stato rilasciato dalla suddetta prigione nell'anno 2013 dopo essere riuscito a fare appello con successo alla sua condanna per cospirazione. A quel tempo, tuttavia, l'appello di Richard era stato ancora respinto.

Dobbiamo sottolineare che, un'incarcerazione di 90 anni per tali accuse, condannata dal giudice Dennis Maloney, è considerata ben oltre le raccomandazioni delle linee guida giudiziarie.

"È stato così ingiusto quello che mi hanno fatto. Spero solo di poter aiutare altre persone che sono nella stessa situazione", ha detto Richard. 

È triste scoprire che è stato sprecato così tanto tempo della vita di una persona senza giustificazioni giuste per questo, non che sarebbero di alcuna utilità a questo punto, dato che ha già perso quel tempo. 

Tuttavia, non è una sorpresa scoprire che la reazione di DeLisi non è mai stata violenta, né prima né dopo il suo rilascio. Infatti, l'uomo sembra solo essere generalmente felice di poter passare di nuovo del tempo con la sua famiglia e trascorrere le vacanze insieme dopo 31 anni.

Ora DeLisi potrà finalmente incontrare i suoi cinque nipoti per la prima volta e riunirsi con i suoi due figli.

06 April 2021