FastBuds seedbank #1 with 10426 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10426 diaries on GrowDiaries

La Tecnica del Main-lining Per Aumentare La Resa della Cannabis

Come altri metodi, il main lining consiste nel training della in modo che sviluppi una canopia uniforme
01 May 2022
7 min read
La Tecnica del Main-lining Per Aumentare La Resa della Cannabis

Contenuti:
  • 1. Cos'è il main-lining e i suoi vantaggi
  • 2. Main-lining passo-passo
  • 2. a. Fase 1 - attendere che la pianta abbia circa 6 nod
  • 2. b. Fase 2 - tagliare la pianta fino al terzo nodo
  • 2. c. Passo 2.1 - rimuovere tutto ciò che si trova al di sotto del terzo nodo
  • 2. d. Fase 2.2 - legare i due rami rimanenti
  • 2. e. Fase 3: dai alle piante il tempo di riprendersi e di ricominciare a crescere
  • 2. f. Fase 3.1 - rimuovere la crescita sottostante
  • 2. g. Fase 4 - continua a rabboccare finché non ottieni il numero desiderato di siti di gemme
  • 2. h. Fase 5 - rimuovi ciò che hai utilizzato per legare i rami
  • 3. Si possono coltivare piante di cannabis autofiorenti?
  • 4. Mainlining vs altre tecnichehst
  • 5. In conclusione

Il main-lining è una tecnica ben nota che combina i metodi LST (low stress training) e HST (high stress training) per ottenere un'efficiente distribuzione di energia a tutte le cime e un baldacchino uniforme, con una conseguente resa maggiore e fiori più densi.

Il main-lining è un metodo per far si che la tua pianta sviluppi più cime, con conseguenti rese maggiori ed è un'ottima tecnica da combinare con Scrog e lollipopping. Questa tecnica si traduce in una crescita uniforme dello stelo principale e un baldacchino uniforme, facilitando il training delle piante, consentendo di aumentare il raccolto e controllare la crescita delle piante se lo spazio è limitato.

1. COS'È IL MAIN-LINING E I SUOI VANTAGGI

Il main-lining consiste in una combinazione del metodo di legare verso il basso i rami e della cimatura per ottenere un baldacchino uniforme in cui ogni ramo inizia dallo stelo principale e ha lo stesso numero di rami su ciascun lato e nello stesso posto.

In questo modo, ogni cola è alla stessa distanza dalle radici e crescerà alla stessa dimensione e altezza.

 

Aumenta la resa della cannabis con la tecnica del Main-lining

Sviluppando un baldacchino uniforme è possibile ottenere rese migliori e un raccolto complessivamente migliore.
 

Il rmain-lining è un'incredibile tecnica per avere il controllo completo su dimensioni, altezza e rese delle tue piante, il vantaggio principale è che a differenza di altri metodi di training, fai la maggior parte del lavoro nella prima settimana di vita della pianta e ti rilassi fino a quando non raccogli i risultati.

Benefici:

  • Controlla la crescita delle piante
  • Rese maggiori
  • Cime più dense

2. MAIN-LINING PASSO-PASSO

FASE 1 - ATTENDERE CHE LA PIANTA ABBIA CIRCA 6 NOD

Ti consigliamo di iniziare a fare questo metodo quando le tue piante si sono sviluppate intorno a 5-6 nodi e (ovviamente) è nella fase vegetativa, puoi iniziare quando la tua pianta ne ha di più ma dovrai tagliare più materiale vegetale e perdere tempo, avere in mente non dovresti mai superare una pianta nella fase di fioritura.

Nota: se stai partendo da un clone, dovresti lasciare che le radici si sviluppino bene prima di colmarlo, questo potrebbe comportare una lunga attesa e la tua pianta potrebbe crescere più di 6 nodi prima che sia pronta per essere coperta.

FASE 2 - TAGLIARE LA PIANTA FINO AL TERZO NODO

Quando la tua pianta ha circa 5-6 nodi, dovrai superarla (tagliala) fino al terzo nodo, questo significa che devi tagliare lo stelo leggermente sopra la terza coppia di foglie.

 

Main-lining: tagliare la pianta fino al terzo nodo.

Per iniziare il mainlining, devi riempire il tuo impianto fino al terzo nodo.
 

Puoi piantare la parte della pianta che hai appena ritagliato e crescerà proprio come farebbe un clone, dopo il taglio corretto, la tua pianta dovrebbe avere solo 3 nodi (3 coppie di foglie).

PASSO 2.1 - RIMUOVERE TUTTO CIÒ CHE SI TROVA AL DI SOTTO DEL TERZO NODO

Dopo aver superato le tue piante, devi rimuovere tutta la crescita delle piante al di sotto di essa, questo darà alla tua pianta un segnale che deve concentrare tutta l'energia sullo sviluppo della coppia di rami rimasti.

Ricorda che le foglie a ventaglio sono responsabili dell'assorbimento della luce, è essenziale che tu lasci le foglie nella coppia di rami lasciate dopo la copertura, in questo modo la tua pianta sarà in grado di produrre gli zuccheri di cui ha bisogno per continuare a crescere.

FASE 2.2 - LEGARE I DUE RAMI RIMANENTI

Lega i rami come li legheresti in altre tecniche LST, assicurati solo che siano il più vicino possibile a un angolo di 90 gradi, ricorda che il tuo obiettivo è quello di avere una pianta uniforme.

Se i rami sono troppo piccoli per essere legati, aspetta un paio di giorni fino a quando non puoi legarli e ricordati di farlo delicatamente, senza danneggiarli.

 

Fodera principale: Legare i rami con un angolo di 90 gradi

Lega i rami, assicurati che siano il più vicino possibile a un angolo di 90 gradi.
 

Devi anche tenere presente che alcune piante potrebbero aver bisogno di più tempo per riprendersi dalla potatura e dal training, quindi dovresti continuare ad allenarle solo quando si è completamente ripresa, è fondamentale dare loro un buon ambiente di crescita in cui crescere perché se le tue temperature o i livelli di umidità non sono buoni, ci vorrà troppo tempo per recuperarli.

Nota: assicurati che i nodi non siano troppo stretti e non taglino i rami, controllando di frequente durante il ciclo di crescita.

FASE 3: DAI ALLE PIANTE IL TEMPO DI RIPRENDERSI E DI RICOMINCIARE A CRESCERE

Quando inizi a vedere le tue piante crescere veloci e sane, è tempo di cimare ancora una volta.

Su ciascun ramo, scegli nodi simmetrici e opposti l'uno dall'altro, quando decidi quelli giusti da tagliare, dovrai cimarli nuovamente.

Nota: ogni volta che cimi la tua pianta, svilupperà 2 rami, così facendo aumenterai il numero di siti di gemme.

FASE 3.1 - RIMUOVERE LA CRESCITA SOTTOSTANTE 

Questo passaggio può essere eseguito subito dopo il passaggio 3, in questo passaggio devi rimuovere tutto il fogliame sottostante dove hai cimato la tua pianta, assicurati solo di lasciare le foglie che sono attaccate alle tue nuove cime principali.

 

Main-lining: rimuovere tutta la crescita al di sotto del punto in cui è stata effettuata la cimatura.

Dopo aver superato le piante, devi rimuovere tutta la crescita delle piante qui sotto.
 

Ricorda di rimuovere tutte le altre piante in modo che la tua pianta si concentri sullo sviluppo dei rami lasciati dopo la copertura.

FASE 4 - CONTINUA A RABBOCCARE FINCHÉ NON OTTIENI IL NUMERO DESIDERATO DI SITI DI GEMME 

Come detto sopra, ogni volta che riempi le tue piante raddoppi il numero di cime, tienilo a mente perché puoi facilmente esaurire lo spazio se riempi più di due volte.

 

12
24
36
48

Si consiglia di cimare 2-3 volte quando si coltiva in ambienti chiusi (a seconda della propria esperienza e spazio), se si cresce all'aperto si può completare tutte le volte che si desidera, questa è una buona tecnica da combinare con uno Scrog perché la rete sosterrà le cime consentendo alla luce di penetrare più in profondità.

{Postale: 1033}

FASE 5 - RIMUOVI CIÒ CHE HAI UTILIZZATO PER LEGARE I RAMI

Quando sei soddisfatto del risultato e il tuo impianto si è sviluppato bene, è tempo di rimuovere i laccetti per iniziare la fioritura.

Una volta che sei pronto per iniziare la fioritura, non dovresti più chiudere o legare la tua pianta perché ciò può influenzare lo sviluppo delle gemme, in questa fase la tua pianta dovrebbe già avere la struttura che stavi mirando ed essere pronta per la fioritura.

4. SI POSSONO COLTIVARE PIANTE DI CANNABIS AUTOFIORENTI?

Purtroppo no. Le varietà di cannabis autofiorenti hanno un periodo di crescita vegetativa limitato, il che significa che non sono adatte a nessuna tecnica di allenamento ad alto stress.

Perché?

È molto semplice. Poiché le piante di cannabis autofiorenti hanno i marcatori genetici per avviare automaticamente la fase di fioritura dopo 4-7 settimane di crescita vegetativ (a seconda della varietà autofiorente che stai coltivando), non hanno il tempo di recuperare prima dell'inizio della fioritura.

Ogni volta che si cimano le piante, ci vogliono almeno un paio di giorni perché si rimettano in sesto e riprendano la crescita normale (in realtà può volerci anche una settimana e mezza, a seconda della tecnica che si usa, della salute della pianta e dell'attenzione che si presta). Questo va benissiomo con le piante a fotoperioda, perché è sufficiente aggiungere i giorni di recupero al tempo di crescita vegetativa.

Ma con il limitato periodo vegetativo delle auto, è meglio usare solo tecniche di formazione a basso stress per non limitare il tempo di crescita. Quindi è meglio tenere le forbici o il bistrui ben lontani dai vostri bambini autofiorenti. Con l'attuale livello di genetic, non c'è comunque alcun bisogno di cimare gli autofiorenti!

Se sei a caccia di varietà facili da coltivare, che non necessitano di alcun tipo di addestramento allo stress per produrre enormi raccolti e che richiedono molto meno tempo dal seme al raccolto rispetto a qualsiasi pianta a fotoperiodo, dai un'occhiata alla Strawberry Gorilla Auto, alla Gorilla Cookies Auto, alla Strawberry Banana Auto o al classico della vecchia scuola (con tratti raffinati che lo rendono ancora più popolare dell'originale) Northern Lights Auto.

5. MAINLINING VS ALTRE TECNICHEHST

Non è raro che i coltivatori di cannabis combinino più tecniche di training a basso stress durante la fase di crescita vegetativa nelle piccole e grandi aziende agricole, ma non è davvero necessario. Il mainlining è una tecnica completa che prende in prestito le parti migliori di diverse tecniche di formazione e le combina insieme.

Il super cropping è un'altra delle tecniche preferite dai coltivatori, ma è molto più laboriosa del mainlining e richiede un po' di pratica per essere eseguita correttamente. Il mainlining è un processo più semplice e veloce e può essere imparato al primo tentativo. Inoltre, richiede meno cure successive.

LST è una tecnica che quasi tutti i coltivatori hanno provato prima o poi. Tutto ciò vhe è necessario per il LST è legare delicatamente le piante per aprire la chioma e far penetrare più luce. Il mainlining incorpora questa tecnica, ma se sei totalmente alle prime armi con la coltivazione della cannabis ti consigliamo di provare il LSR prima di passare a stili più avanzati di manipolazione della crescita.

6. IN CONCLUSIONE

Il mainlining è un ottimo modo per controllare ogni aspetto della tua pianta e per acquisire esperienza nell'addestramento delle piante, anche se hai bisogno di un po 'di tempo per impadronirti.

La combinazione di due diversi metodi di allenamento delle piante può essere davvero stressante per le tue piante, quindi ti consigliamo di prenderla comoda e prestare sempre attenzione ai segni che le tue piante ti danno.

01 May 2022