FastBuds seedbank #1 with 9695 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 9695 diaries on GrowDiaries

Comprendere La Fase Vegetativa Della Cannabis

La fase vegetativa della cannabis è quando la pianta cresce e raccoglie le forze per sostenere le cime quando fiorisce
01 August 2022
5 min read
Comprendere La Fase Vegetativa Della Cannabis

Contenuti:
  • 1. Fase della piantina
  • 2. Fase vegetativa
  • 3. E che dire degli autofiorenti?
  • 4. In conclusione

La cannabis presenta diverse fasi. La fase vegetativa è quella in cui la cannabis fa crescere foglie e rami per essere pronta a sostenere e sviluppare i fiori. Come tutte le altre piante, ha una serie di stadi diversi. La cannabis attraversa la fase vegetativa e la fase di fioritura prima di essere pronta per il raccolto. Questo articolo sarà dedicato alla comprensione della fase vegetativa della cannabis. Possiamo considerare l'inizio della fase vegetativa non appena le prime foglie vere appaiono sulla nostra piantina. La quantità di nutrienti, luce e acqua di cui ha bisogno la tua pianta di cannabis dovrà essere regolata quasi ogni settimana, da quando vedrai le prime foglie vere fino alla fine del ciclo di vita della pianta.

1. Fase della piantina

Anche se la fase della piantina non è considerata una parte della fase vegetativa, la fase vegetativa inizia quando la nostra piantina inizia a far crescere le prime vere foglie. Dopo aver germinato e piantato i semi di cannabis, vedrai crescere due piccole foglie circolari, queste foglie sono chiamate Cotiledoni e sono responsabili dell'alimentazione della giovane pianta fino a quando non è pronta per entrare nella fase vegetativa.

 

Fase di semina

l'inizio della fase vegetativa può essere considerato non appena i primi cotiledoni (le prime due piccole foglie circolari) compaiono sulla tua piantina.
 

La piantina richiederà un paio di giorni per emergere completamente dal terreno e dopo fino a 2 o 3 settimane vedrai le prime vere foglie. Le foglie vere sono foglie a punta, le tipiche foglie di cannabis. Quando vedi le prime foglie a punta, la tua pianta è entrata nella fase vegetativa.

2. Fase vegetativa

Dopo che appaiono le prime vere foglie, la tua pianta è ufficialmente nella fase vegetativa. Anche se questo può sembrare un grosso problema per noi, per la pianta di cannabis è enorme.

 

Fase di semina della pianta di cannabis

Dopo un massimo di 2 o 3 settimane dovresti vedere le prime vere foglie "dita".
 

Ciò significa che la pianta è sopravvissuta con successo alla prima fase e ora sta usando le sue foglie e la luce solare per la fotosintesi, ed è dove la crescita prospera davvero. In questa fase, la tua pianta di cannabis avrà bisogno di un po' più di nutrienti (soprattutto azoto) e di più acqua settimana dopo settimana. Questo, insieme all'aiuto di un ciclo di luce di 18/6, le permetterà di iniziare a produrre zuccheri e promuovere la crescita.

L'ambiente nel tuo spazio di crescita dovrebbe essere adattato anche per questa fase. Dovresti iniziare a circa il 60-70% di umidità quando vedi le prime vere foglie, finendo a circa il 50% prima della fase di pre-fioritura. Anche la temperatura deve essere regolata e dovrebbe essere compresa tra 20 e 25 gradi Celsius per fornire un ambiente di crescita ottimale per la tua pianta.

 

Le condizioni migliori per la fase vegetativa

Le migliori condizioni per la fase vegetativa della tua pianta di cannabis.
 

Se riesci a fornire queste condizioni, vedrai una nuova coppia di foglie di fan crescere ogni giorno ed è quando puoi vedere le caratteristiche del lignaggio della varietà. Le Indiche tendono ad essere corte e folte mentre le Sativa crescono in altezza e con le foglie a ventaglio più sparse in tutta la pianta. Quando sono cresciute un po'  e hanno circa 4 o 5 nodi, sono abbastanza forti ed è quando possiamo iniziare a eseguire tecniche LST. Questo perché hanno avuto il tempo di sviluppare i rami e il gambo e non sono fragili come quando stavano iniziando a far crescere le prime foglie.

 

La fase vegetativa delle piante di Cannabis

Quando le tue piante hanno circa 4 o 5 nodi puoi iniziare a eseguire tecniche a basso stress.
 

Fai sempre attenzione a non dare alle tue piante troppa acqua o sostanze nutritive durante tutto il ciclo di vita della tua pianta, ma specialmente durante le prime settimane della fase vegetativa.

Anche se la loro struttura è più robusta, sono comunque sensibili. Innaffiare troppo o dare alla tua pianta troppi nutrienti mentre è giovane può farla soffrire di bruciature di nutrienti e crescita più lenta a causa dell'eccessivo assorbimento.

Fornendo una buona combinazione di luce, sostanze nutritive, umidità e temperatura, soddisferai le esigenze della tua pianta e garantirai un buon sviluppo della tua pianta di cannabis. Ciò significa che crescerà sana, con una buona quantità di fogliame e un forte apparato radicale. Questi sono gli elementi chiave di cui la tua pianta ha bisogno in altri per diventare robusti ed essere pronti a sostenere il peso delle gemme durante la fioritura.

3. E CHE DIRE DEGLI AUTOFIORENTI?

Le autofiorenti non dipendono dal ciclo di luce per crescere o fiorire. A differenza dei fotoperiodi che crescono con un ciclo di luce di 18/6, le varietà di cannabis autofiorenti crescono dal seme al raccolto con lo stesso ciclo di luce, 18/6, 20/4, o 24/0. Questo accade perché gli autofiorenti contengono la genetica Ruderalis che conferisce loro la caratteristica di autofiorenti. Ma questo significa che gli autofiorenti non hanno una fase vegetativa? La risposta è: No. 

Nonostante non dipendano da una certa quantità di luce/buio per farlo, le piante di cannabis autofiorenti attraversano le stesse fasi di tutte le altre piante di cannabis: la piantina, la fase vegetativa e la fase di fioritura, con l'unica differenza che invece di passare dalla fase vegetativa a quella di fioritura in base alla quantità di luce/buio, le autofiorenti lo faranno in base alla loro età, il che significa fondamentalmente che inizieranno a fiorire non appena saranno abbastanza mature per farlo. Per questo motivo non è possibile prolungare la fase vegetativa o di fioritura degli autofiorenti come si farebbe con le varietà di cannabis fotoperiodiche.

4. In conclusione

Quando è ancora un germoglio, la nostra pianta ha ancora una scorta di nutrienti nei cotiledoni. Ma quando la riserva finisce e iniziano a crescere foglie vere, essa avrà bisogno di nuove fonti di cibo, ecco dove subentri tu. Dovrai infatti fornire la giusta quantità di nutrienti ed essere molto attento a ciò che somministri e con la giusta quantità. Sebbene la loro struttura stia diventando più robusta, sono comunque sensibili all'eccessivo consumo di acqua e all'eccesso di nutrienti. Tutto ciò che accade alla tua pianta avrà un'influenza sul risultato finale e soprattutto su come si sviluppa nella fase successiva, che è quella di fioritura. Ricorda, se forniamo un ambiente ottimale, la nostra pianta crescerà grande e sana, ma se incontriamo problemi, le nostre piante dovranno riprendersi dallo shock e ciò potrebbe richiedere un paio di giorni. Il tempo necessario per il recupero può comportare una pianta più piccola e influire sulla quantità e sulla qualità del nostro raccolto. Quindi assicurati di mantenere le tue piante sane e felici!

01 August 2022