Miglior Ciclo Luminoso Per La Cannabis Durante La Fase Vegetativa

La quantità di luce che la cannabis riceve in questa fase avrà un impatto diretto sulla salute e sulle cime.
09 July 2020
4 min read
Miglior Ciclo Luminoso Per La Cannabis Durante La Fase Vegetativa

Contenuti:
  • 1. Qual è il ciclo di luce nella cannabis vegetativa?
  • 2. Ciclo luminoso per la fase vegetativa all'aperto
  • 2. a. Piante fotoperiodiche
  • 2. b. Piante autofiorenti
  • 3. Ciclo luminoso per la fase vegetativa indoor
  • 3. a. Piante fotoperiodiche
  • 3. b. Piante autofiorenti
  • 4. In conclusione

La giusta quantità di luce nella fase vegetativa ha la capacità di preparare la pianta a sostenere la gemma, facendola crescere sempre più sana. Non riuscire a fornire una buona quantità di luce si tradurrà in una pianta infelice che sarà più incline a malattie e insetti.

1. Qual è il ciclo di luce nella cannabis vegetativa?

La luce è estremamente importante per le piante nella fase vegetativa perché è ciò che usano per fotosintetizzare e crescere robuste e sane, quindi se ottengono più luce, crescono meglio e maggiormente.

Generalmente, il ciclo di luce più comune per lo stadio vegetativo è 18/6 (luce / oscurità) ma può essere qualsiasi combinazione di luce e oscurità (come 20/4, 19/5, 17/7) purché tu non fornisca più di 12 ore di buio al giorno in quanto ciò attiverà la fioritura.

 Cicli di luce per la fase vegetativa della cannabis.

Tieni presente che dare meno luce alle tue piante li farà sviluppare più lentamente e se non sei così esperto, dovresti seguire il ciclo di luce 18/6 e dare loro più luce (come 20/4) se conosci la tua pianta posso prenderlo.

Non sempre dare loro più luce porterà a uno sviluppo più veloce o più e puoi danneggiare o stressare davvero la tua pianta facendo questo, facendoli diventare ermafroditi o mostrando altri sintomi di stress da calore.

2. Ciclo luminoso per la fase vegetativa all'aperto

Piante fotoperiodiche

Quando cresci outdoor, il ciclo della luce dipenderà esclusivamente dalla stagione in cui ti trovi. Ogni stagione ha una quantità diversa di ore di luce e oscurità, e questo influenzerà enormemente quando puoi iniziare a coltivare le tue piante di cannabis fotoperiodiche.

Ad esempio, in California, abbiamo i seguenti cicli di luce durante l'anno:

 

WinterDecember (9/15)January (10/14)February (11/13)
SpringMarch (12/12 of light)April (13/11 of light)May (14/10)
SummerJune (14:30/9:30)July (14/10)August (13/11)
AutumnSeptember (12/12)October (11/13) November (10/14)

 

Ciò significa che quando cresci all'aperto devi conoscere la quantità di luce e oscurità che riceverai nei prossimi due mesi, in modo che la tua pianta si sviluppi come desideri.

Nota: tieni presente che le informazioni sopra riportate sono esclusive della California, dovresti ottenere informazioni su come sono nella tua zona. Tali informazioni possono essere facilmente reperite su Internet.

Quando cresci all'aperto, il ciclo della luce dipenderà esclusivamente dalla stagione in cui ti trovi.

Piante autofiorenti

Dall'altro lato, le piante autofiorenti non hanno uno stadio vegetativo e iniziano a fiorire direttamente dal seme, non a seconda di un ciclo luminoso per farlo.

Ciò significa che puoi coltivare varietà autofiorenti all'aperto tutto l'anno. Sebbene la quantità di luce e altri fattori come l'umidità e la temperatura possano influenzare lo sviluppo della tua pianta, sicuramente vegeteranno e si svilupperanno correttamente all'aperto in qualsiasi momento, prima della fioritura.

3. Ciclo luminoso per la fase vegetativa indoor

Piante fotoperiodiche

Come forse saprai, quando coltiviamo indoor siamo responsabili del mantenimento di tutti gli elementi dell'ambiente, all'inizio, può essere un po 'difficile, ma quando diventiamo più esperti può avere vari vantaggi.

Come abbiamo detto sopra, la cannabis fotoperiodica dipende esclusivamente dalla quantità di luce e oscurità per iniziare a fiorire, il che può essere difficile per i nuovi coltivatori all'aperto, ma quando coltiviamo indoor, abbiamo il pieno controllo di tutto, incluso il ciclo luminoso.

A differenza della cannabis autofiorente, le piante fotoperiodiche indoor possono vegetare a lungo e fioriranno solo quando cambiamo il ciclo di luce.

Questo ci consente di vegetare le nostre piante tutto il tempo che vogliamo e poi di portarle allo stadio di fioritura quando abbiamo raggiunto i nostri obiettivi nella fase vegetativa.

 

 Finché manterrai le tue piante in un 18/6 (o altre combinazioni con non più di 12 ore di oscurità) continueranno a crescere.

Piante autofiorenti

La cannabis autofiorente fiorirà indipendentemente dalla quantità di oscurità che ottengono. Ovviamente, dare loro troppa poca luce come un ciclo di luce 5/19 li renderà seriamente sottosviluppati ma fioriranno meno.

I coltivatori più esperti possono sperimentare diversi cicli di luce, alcuni addirittura affermano di aver ottenuto i migliori risultati dando ai loro autofiorenti 24 ore di luce ininterrotta. Ti incoraggiamo anche a sperimentare, ma tieni presente che troppa o troppa poca luce può stressare le tue piante.

Diversi cicli di luce con cannabis autofiorente sono anche usati per risparmiare elettricità, dando alla tua pianta un po 'meno di luce (come un 16/8) si sommerà a una quantità importante alla fine di ogni ciclo.

Anche se può influire sulla resa, rimuovere solo 2 ore di luce al giorno non dovrebbe fare una grande differenza sulla pianta e può farti risparmiare un paio di dollari.

Se sei nuovo nella coltivazione della cannabis e vuoi ottenere il massimo dal tuo raccolto, inizia con un ciclo luminoso di 18/6 e dopo aver acquisito un po 'di esperienza, sarà più facile capire i segni della tua pianta e puoi iniziare a sperimentare con altri cicli di luce.

4. In conclusione

Lo stadio vegetativo della cannabis è estremamente importante. In questa fase la cannabis sta accumulando forza per essere in grado di supportare tutte le gemme nella fase di fioritura. Non c'è niente come il miglior ciclo di luce per la fase vegetativa, il ciclo di luce dipenderà da molti fattori che sono individuali per ogni stanza di coltivazione.

È fondamentale dare la quantità di luce e sostanze nutritive di cui ha bisogno in modo che possa svilupparsi correttamente ed essere pronta per la fase successiva.

Anche se dipende principalmente dalla genetica, la quantità di luce che la tua pianta sarà in grado di ricevere è un fattore decisivo per la quantità e la qualità dei fiori che produrrà.

Se non sai quale seguire, ti consigliamo di fornire un ciclo di luce 18/6 per le tue piante di cannabis nella fase vegetativa poiché questo ciclo ha dimostrato a molti coltivatori di funzionare davvero bene, permettendo alla pianta di svilupparsi correttamente .

09 July 2020
Comments