FastBuds seedbank #1 with 10426 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10426 diaries on GrowDiaries
Affrettati! Acquista 1 Ottieni 1 gratis! Compra ora!

Cos È La Cannabis Ermafrodita?

Che cos'è una pianta ermafrodita e cosa dovresti fare quando ne trovi uno nel tuo spazio di coltivazione.
04 July 2022
7 min read
Cos È La Cannabis Ermafrodita?

Contenuti:
  • 1. Cos' è un ermafrodita?
  • 2. Quando posso iniziare a cercare i primi segni del genere vegetale?
  • 3. Identificare le piante di cannabis maschio
  • 4. Identificare le piante di cannabis femmina
  • 5. Che aspetto hanno gli ermafroditi e quali sono le cause?
  • 6. Come evitare che la mia pianta diventi ermafrodita?
  • 6. a. Luce
  • 6. b. Innaffiatura
  • 6. c. Danni alle radici
  • 6. d. Temperatura ambientale
  • 6. e. Potare al tempo giusto
  • 6. f. Fertilizzanti e pesticidi
  • 6. g. Un terreno di coltura sano
  • 6. h. Piaghe
  • 6. i. Attrezzature di bassa qualità
  • 7. Come posso salvare ll mio raccolto quando ciò accade?
  • 7. a. Rimuovi le sacche di polline
  • 7. b. Raccogli le piante prima del previsto
  • 7. c. Eliminare la pianta
  • 8. In conclusione

Coltivare la cannabis può essere difficile, a volte non hai un clima favorevole e la tua pianta inizia a far crescere germogli e sacche di polline. Cosa significa effettivamente e come riconoscerli correttamente?

1. Cos' È Un Ermafrodita?

Le piante di marijuana ermafrodite sviluppano sacche di polline maschili e fiori femminili. Sebbene sia una caratteristica naturale della pianta di cannabis, è una caratteristica indesiderata quando si coltiva la cannabis per il consumo.

 

Che cos'è la cannabis ermafrodita?

La pianta di cannabis ermafrodita sviluppa sacche di polline maschili e fiori femminili.
 

C'è una grande possibilità di ottenere una pianta piena di semi che riduce notevolmente la quantità e la qualità del prodotto finale. Per capire perché accadano gli ermafroditi, dobbiamo prima individuare le piante maschili e femminili.

2. Quando posso Iniziare a Cercare i Primi Segni del Genere Vegetale?

Il sesso delle piante di cannabis può essere determinato cercando i primi segni di fioritura sulla pianta. Questi sono visibili da pochi giorni a una settimana dopo aver acceso la luce a 12/12 in piante fotoperiodiche e dato alla tua pianta il segno per iniziare a fiorire (o quando la natura rende le notti più lunghe di 12 ore). Con le autofiorenti questo accade 3-4 settimane dopo la fase vegetativa, la tua auto mostrerà segni di genere quando raggiunge la maturità ed è pronta per iniziare la fioritura.

3. Identificare Le Piante Di Cannabis Maschio

Le piante di cannabis maschile sono riconosciute dalla formazione di sacche di polline sui nodi della pianta (il nodo è la parte dello stelo da cui crescono i rami). Ciò accade nello stesso tempo sia nelle piante maschili che femminili, sebbene le piante maschili tendano a sviluppare i loro organi riproduttivi un po' più velocemente. Queste sacche di polline maschili si possono distinguere abbastanza facilmente. Sembrano piccole palline che pendono dal lato della pianta, invece dei peli bianchi rivolti verso l'alto che la pianta femminile produce.

 

Cannabis maschile prefioritura

I pre-fiori di cannabis maschile non avranno i peli bianchi che si sviluppano sui nodi.
 

Se lasci crescere, queste palline si apriranno come un fiore e rilasceranno polline nell'aria. Il polline è necessario solo se stai cercando di creare i tuoi ceppi o semi. Se non stai provando a fare incroci, avere piante maschio nel tuo giardino può causare l'impollinazione di tutte le piante femminili. Le cime inizieranno a produrre semi e questo ridurrà enormemente i livelli e la resa di THC.

4. Identificare Le Piante Di Cannabis Femmina

Le piante di cannabis femminile si distinguono per lo sviluppo di piccoli peli bianchi (noti come stimmi o pistilli) sui loro nodi. Dopo un po', la pianta inizia a spingere sempre più di questi peli fino a quando si gonfiano dal basso verso l'alto.

 

Pianta di cannabis prefioritura femmina

Le piante femminili di cannabis svilupperanno piccoli pistilli o stimmi sui nodi.
 

Ciò significa che la pianta sta ora formando calici che alla fine si accumulano per diventare il fiore come lo conosciamo. Questi calici rimangono vuoti finché la pianta non viene impollinata. Quando viene impollinato, questi calici si riempiono per trattenere e proteggere i semi.

5. Che Aspetto Hanno Gli Ermafroditi e Quali Sono Le Cause?

Anche se i semi sono femminilizzati, c'è sempre la possibilità che diventino ermafroditi. Questo di solito accade quando le piante sperimentano stress eccessivo. Quando ciò accade, le piante di cannabis cercano di garantire la loro sopravvivenza, trasformando gli ermafroditi possono impollinarsi e fornire i semi per la prossima generazione.

 

Pianta di cannabis ermafrodita

Pianta di cannabis ermafrodita.
 

Questo è un rischio che ci si assume quando si coltivano genetiche non così buone, quando si coltiva in un ambiente negativo o quando i ceppi sono sensibili. Questo è ciò che alcuni allevatori fanno per sviluppare varietà. Nota che a volte farlo può rendere il tuo ceppo incline o più sensibile allo stress, con conseguente genetica che è difficile da coltivare.

6. Come Evitare Che La Mia Pianta Diventi Ermafrodita?

L'unico modo per evitarlo è evitare lo stress (che eventualmente potrebbe causare ermafroditismo) e prestare molta attenzione al tuo ambiente di coltivazione. I seguenti fattori dovrebbero essere controllati:

Luce

Cicli di luce interrotti bruscamente o variazioni d'intensità possono seriamente stressare la tua pianta. Cerca sempre di adattare lentamente la tua pianta prima di cambiare le lampade o quando le spostii dall'esterno all'interno o viceversa.

Innaffiatura

L'eccesso o la mancanza di acqua può stressare la tua pianta. Se annaffi troppo o troppo poco, a lungo andare la tua pianta si stresserà e alla fine si trasformerà in un ermafrodita.

Danni alle radici

Il danno alle radici durante il trapianto può stressare la tua pianta, danneggiare le radici può innescare l'istinto di sopravvivenza e la tua pianta inizierà a crescere sacche di polline per sopravvivere.

Temperatura ambientale

La temperatura ideale è di circa 25 gradi centigradi, coltivare in un clima estremamente freddo o caldo farà diventare le tue piante di cannabis ermafroditi.

Potare al tempo giusto

La potatura aggressiva soprattutto durante la fase di fioritura stresserà seriamente la tua pianta. Il modo migliore per eseguire la potatura è durante la fase vegetativa e anche in questo caso farlo lentamente e con calma.

Fertilizzanti e pesticidi

L'eccesso di nutrienti quando la pianta non riesce ad assoribrli può stressarla, ci sono alcuni ceppi che reagiscono (e addirittura hanno bisogno) di un'alimentazione pesante, come la nostra Tangie’matic.

 

L'uso di pesticidi molto potenti e chimici può facilmente stressare la tua pianta, il modo migliore è prevenire gli insetti e parassiti e se devi applicare prodotti, cerca soluzioni naturali.

UN TERRENO DI COLTURA SANO

Il substrato di coltivazione è la casa di tutte le importantissime radici. Poiché sono interrate (a meno che non stiate coltivando con un impianto idroponico completo), è facile che vengano trascurate o addirittura dimenticate del tutto. Ma un substrato di coltivazione di bassa qualità può causare tutta una serie di problemi alla pianta, quindi scegli sempre con cura un substrato di alta qualità in cui far crescere le radici. In caso contrario, la pianta potrebbe stressarsi e, presto, ritrovarsi con una pianta erma.

Piaghe

Qualsiasi tipo di peste, come insetti o parassiti, può trasformare la tua pianta in un ermafrodita. Uccidono lentamente la tua pianta fino a quando non raggiunge un punto in cui non c'è ritorno. Quando raggiunge questo punto, inizierà a coltivare sacche di polline per impedirne l'estinzione.

ATTREZZATURE DI BASSA QUALITÀ

Al giorno d'oggi, internet è pieno di ogni tipo di schifezza commercializzata per i nuovi coltivatori di cannabis. Chiedi a qualsiasi coltivatore con un po' di tempo a disposizione e ti dirà sicuramente che non devi mai lesinare sull'attrezzatura per la coltivazione.  Certo, puoi comprare roba a buon mercato e sperare per il meglio. E magari sarai fortunato e non avrai grossi problemi. Ma perché rischiare di rovinare tutto l'amore, il tempo e gli sforzi che avete dedicato alla coltivazione per un paio di centinaia di dollari? Un singolo problema con una serie di attrezzature diverse potrebbe causare l'esatto stress che cerchiamo sempre di evitare, quindi non tagliate la corda. Acquista solo da fornitori affidabili e leggi le recensioni prima di consegnare il denaro duramente guadagnato.

7. Come Posso Salvare ll Mio Raccolto Quando Ciò Accade?

Rimuovi Le Sacche di Polline 

Per evitare che le piante di cannabis ermafrodite si impollinino, rimuovi attentamente gli organi riproduttivi maschili (sembrano delle piccole banane) che si formano sui nodi. Per farlo correttamente prendi delicatamente una sacca di polline tra due dita e rimuovila. Questo è l'unico modo per cercare di salvare il raccolto. A volte la tua pianta continuerà a crescere sacche di polline e a volte si fermerà, tutto dipende da cosa sta causando lo stress. A ogni modo, dovresti provare a rimediare a qualunque cosa stia causando lo stress della tua pianta. Se non lo fai, tutte le altre piante nello spazio di coltivazione possono essere stressate e trasformarsi così in eremiti. Devi tenere presente che anche se puoi comunque salvare il tuo raccolto, i fiori non saranno così potenti e non produrranno quasi quanto il normale.

Raccogli Le Piante Prima Del Previsto

Se i fiori maschili continuano ad apparire, la pianta dovrà essere abbattuta e raccolta. Puoi ancora fumare i fiori ma sicuramente non sarà così potente o denso come dovrebbe essere. Se lo spazio di coltivazione contiene più di una pianta, l'ermafrodita dovrebbe essere rimosso il prima possibile.

ELIMINARE LA PIANTA

La cosa più difficile da fare come coltivatore di cannabis è uccidere una pianta, ma ci sono alcune situazioni in cui questa potrebbe essere l'unica vera opzione. Una singola pianta erma ha la possibilità concreta di impollinare un intero raccolto, il che sarebbe un disastro assoluto. Chiedeti cosa sia meglio, uccidere una singola pianta o far impollinare l'intera coltura? Se la pianta mostra solo qualche sporadica sacca di polline, puoi metterla in quarantena e cercare di rimuovere con cura le sacche. Ma se è ricoperta di sacche di polline, la cosa migliore è eliminarla. Se ha già raggiunto uno stadio di maturità dei fiori, non lasciarli andare sprecati. Anche se non hanno la stessa potenza di una pianta femmina, non ci sono motivi per buttarli via. Se hai fatto un buon lavoro di coltivazione fino a questo punto, dovrebbero avere ancora una buona dose di potenza. Oltre a fumarle, puoi usarle per fare una deliziosa partita di cannabutter o di olio di cocco di canna. Si possono usare per fare hashish con colofonia, bubble hash o qualsiasi altra forma di estrazione

8. In Conclusione

L'ermafroditismo è ciò che consente alla cannabis di continuare a crescere quando cresce in climi rigidi o in luoghi in cui non ha un buon ambiente. Anche se è qualcosa di positivo per la cannabis in natura, la maggior parte dei coltivatori non beneficia davvero dell'ermafroditismo. Per noi, significa che il nostro raccolto ha il rischio di essere rovinato, quindi dobbiamo fornire l'ambiente di crescita ottimale per le nostre piante. Non possiamo lamentarci però, se non fosse per gli ermafroditi, molte varietà sarebbero già estinte ora. Se hai molto a che fare con gli ermafroditi devi sapere cosa sta causando lo stress delle tue piante. Il fattore più comune è la temperatura.

04 July 2022