FastBuds seedbank #1 with 9695 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10011 diaries on GrowDiaries

Il Dizionario dell'Erba: lo Slang dei Fattoni (Versione Americana)

Era ora che impariate i nomi tecnici dei fenomeni comuni nel mondo dei fumatori americani.
01 December 2020
11 min read
Il Dizionario dellErba: lo Slang dei Fattoni (Versione Americana)

Contenuti:
  • 0. a. Il significato dello 'slang'
  • 1. Slang per dire 'marijuana' (la pianta)
  • 1. a. Weed, pot, e mary jane
  • 1. b. Herb, hemp o ganja
  • 1. c. Bud o buds, nug e flower
  • 1. d. Hash and grass
  • 1. e. Dope, skunk, e dunk
  • 2. Soprannomi per i consumatori di cannabis
  • 2. a. Stoner, pothead, toker
  • 2. b. Junkie o burnout
  • 2. c. Ent
  • 2. d. Coltivatori e fiorai (growers)
  • 3. Termini che si riferiscono agli effetti del consumo
  • 3. a. High, stoned, baked o blazed
  • 3. b. Couch-locked, fried, blitzed, ripped, e altri
  • 4. Cottonmouth, munchies, e altri effetti collaterali
  • 4. a. Munchies
  • 5. Sinonimi relativi all'atto del fumo
  • 5. a. Sesh, hotboxing e clam baking
  • 5. b. Burn one e 4:20
  • 5. c. Chiefing o being a bogart
  • 6. Modi di chiamare una sigaretta di marijuana
  • 6. a. Joint, spliff, pinner, e king-size
  • 6. b. Roaches e snipes
  • 7. Il risultato finale

Essere un nuovo membro della comunità dei consumatori di marijuana significa entrare in un mondo di rituali e parole gergali di cui si è completamente ignari. E, in quanto neofiti fumatori, probabilmente vi siete trovati già diverse volte a sentirvi confusi quando avete sentito alcuni termini che vi sono sembrati completamente casuali.

Non preoccupatevi, la maggior parte di noi ci è passata, e ci vuole solo un po' di tempo prima che tutte queste parole comincino a fluire attraverso di voi, è tutta una questione di pratica. Inoltre, una volta che ti sarai finalmente adattato come un vero fattone, queste metafore avranno solo senso, e chi dice che non riesci a trovare una tua terminologia? La maggior parte dei fumatori di marijuana sono quasi come i poeti quando si tratta di creazione gergale. Come per la maggior parte delle sottoculture, la cultura della canna è accompagnata da un'enorme varietà di termini, che in alcuni casi sono di ampio respiro e decisamente creativi. Molte delle parole e delle frasi sono usate in tutto il mondo, mentre altre sono molto più regionali. Certo, anche se ai fumatori alle prime armi può sembrare un mondo grande, nuovo e scoraggiante, la maggior parte di questi termini è già stata saldamente cementata nel lessico corrente grazie alla crescente accettazione della cannabis da parte dei mass media e della comunità in generale.

 

Definizione di pothead

La definizione di "pothead": qualcuno che crede (1) che qualsiasi problema possa essere risolto fumando marijuana e (2) che qualsiasi attività sia più piacevole mentre si è sballati.

Il significato dello 'Slang'

Lo sapevate che alcuni credono che la parola " slang" derivi da "linguaggio di strada"? Quindi quello che impareremo oggi è proprio questo, la terminologia informale nel mondo della cannabis.

Questo dizionario dell'erba include riferimenti allo slang culturale e di consumo, e alcuni termini e frasi specifiche extra. Alcune delle espressioni più comuni nel mondo della cannabis sono:

  • Stoner, che è un utente frequente;
  • Joint, una sigaretta di marijuana rollata;
  • Munchies, l'effetto collaterale della fame causata dall'erba; 
  • e cottonmouth, un altro effetto collaterale della marijuana sulla secchezza delle fauci.

Cominciamo con la nostra lezione di linguistica dei fumatori di marijuana.

1. Slang per dire 'Marijuana' (La Pianta)

Quando si tratta di marijuana, nuove parole e termini sono costantemente in arrivo, il motivo principale è che una volta che le autorità vengono a conoscenza di alcune delle parole gergali, questo reclama nuove parole.

“La terminologia non sottolinea realmente l'illegalità: È l'illegalità che ha creato la necessità della terminologia", -Jonathon Green, lessicografo gergale. 1

Secondo Green, la droga è uno dei "best seller" del gergo perché il gergo e le cose - non si dovrebbe menzionare nella società civile - vanno di pari passo. Quindi iniziamo con i modi alternativi più comuni di dire marijuana o cannabis

Weed, Pot, e Mary Jane

Beh, questi probabilmente li conosciamo tutti. La gente ha iniziato a chiamare la cannabis "erba" perché la pianta cresce come l'erbaccia, spunta ovunque sia umida e calda, proprio come le altre erbacce comuni.

Mary Jane è un termine che risale agli stessi tempi in cui ha avuto origine il 420, è un gioco di parole che gioca con la pronuncia spagnola della marijuana, che suona molto simile a Maria Juana, alias Mary Jane.

 

Sinonimi di marijuana

La lista dei sinonimi della Marijuana può essere infinita.

Herb, Hemp o Ganja

Questi termini molto probabilmente sottolineano l'aspetto botanico della marijuana. In hindi, la traduzione letterale della marijuana è anche ganja

Bud o Buds, Nug e Flower 

Bud è la parola numero uno che dovresti sempre ricordare. È un termine usato per indicare il fiore della pianta, una volta raccolto, curato e pronto per il consumo. Un altro modo comune di chiamare i fiori della pianta è nug, che viene normalmente usato per riferirsi alle cime di qualità superiore della pianta. 

Hash and Grass

Hash and grass, più comunemente presente nei paesi di lingua tedesca, Germania e Austria, è un termine che veniva usato per indicare la marijuana negli anni '70 anche negli Stati Uniti. 

Dope, Skunk, e Dunk

Sentiamo dire dope per lo più su canzoni rap, tuttavia, questo sinonimo viene dall'Irlanda, dove si usa questo termine per indicare la cannabis quotidianamente. "Skunk" è un termine comune anche nelle zone settentrionali del Regno Unito, come la Scozia e l'Irlanda del Nord. Il termine "Dunk" è normalmente usato per indicare la cannabis di qualità superiore. L'elenco delle parole gergali per l'MJ è davvero infinito, ma alcune delle nostre preferite, non ancora trattate, includono:

  • Astro turf (Astro Erba)
  • Satans Spinach (Spinaci di Satana)
  • The Devils Lettuce (Lattuga dei diavoli)
  • Cheeba 
  • Yarndi
  • Jolly Green (Verde Allegro)
  • Wacky Tobacky (Tobacco Strambo)
  • Mary’s Green (Verde di Maria)
  • Stank Weed (Erba Puzzolente)
  • Sinners Kale (Cavolo dei peccatori)
  • The Big Mans Alfalfa (L'erba medica di Big Mans)

2. Soprannomi per i consumatori di cannabis

Andare in giro a chiamarsi consumatori non suona molto familiare o amichevole, vero? Per fortuna c'è tutta una serie di parole che possiamo usare per identificarci come consumatori di marijuana

Stoner, Pothead, Toker

Queste sono le parole più comuni per descrivere le persone che amano fumare grandi quantità di erba, o che amano farlo con frequenza.  

 

Un drogato o un burnout è una persona che fuma troppo.

Un junkie o un burnout è una persona che fuma così tanto che sembra spaesata....

Junkie o Burnout

Junkie e burnout sono di solito termini che descrivono il tipo di fumatori di marijuana che consumano molta marijuana. Il burnout si riferisce specificamente a coloro che si trovano in un costante stato di sfocatura e di ottusità, che sembrano al rallentatore, come Leo di That 70s Show o Il Drugo de Il Grande Lebowski.

Ent

Questo è più un termine nerd per chiamare i fattoni, ed è stato preso da Il Signore degli Anelli. Gli Ents sono alberi viventi, e l'uso di "alberi" come slang per la cannabis è stato probabilmente guidato dai nerd stoners che hanno fatto il collegamento. 

Coltivatori e Fiorai (Growers)

Le persone che coltivano qualsiasi tipo di pianta sono coltivatori, e così anche i coltivatori di cannabis, ha senso. Tuttavia, alcuni romantici preferiscono invece riferirsi a se stessi come fioristi.

 

Mazzo di marijuana

Guardate il bouquet di erba realizzato da veri fioristi.
 

Infatti, ci sono dei veri e propri fiorai di ganja che lavorano riparando splendidi mazzi di cime per le signore fortunate.

3. Termini che si riferiscono agli effetti del consumo

Quando si tratta di fare riferimento agli effetti che la cannabis ha su di noi consumatori, la lista può continuare all'infinito. Ecco alcune delle descrizioni più comuni degli effetti della cannabis.

High, Stoned, Baked o Blazed

Il termine high è praticamente conosciuto in tutto il mondo, o almeno nei paesi dove c'è una grande influenza della lingua inglese.

Un altro modo comune di dire che qualcuno è strafatto di marijuana è stoned che viene dagli anni '40, ed ha evocato l'idea di essere colpito da pietre. Tuttavia, e per nostra fortuna, fumare erba non è così violento e aggressivo come sembra.

 

Occhi gonfi e rossi da fattone

Hai notato i tuoi occhi rossi e gonfi? Significa che sei fatto!
 

Baked e blazed sono parole abituali per descrivere la sensazione di confusione dopo aver fumato uno spinello. Tendono a fare riferimento al classico stato d'animo gonfio, ridacchiante, lento e rilassato. 

Un altro sinonimo di cottura al forno è cotto, che probabilmente è stata la creazione di un altro fattone che inizia a farsi venire la fame, che spiegheremo più avanti.

Couch-Locked, Fried, Blitzed, Ripped, e altri

Hai mai fumato uno spinello che ti ha fatto sballare così tanto da non riuscire nemmeno a muoverti, o ad alzarti dal divano. Beh, qualche fattone furbo ha pensato al termine "couch-locked" per descrivere esattamente quella sensazione.

 

Fumare troppo da non riuscire a lasciare il divano

A volte si fuma troppo forte e si finisce fritti, chiusi a chiave sul divano.
 

Tuttavia, c'è una lista infinita di modi per esprimere che sei semplicemente estremamente fatto, come l'essere blitzed, bouldered, ripped, wrecked, e il nostro preferito personale, fried.

Infine, crossfaded è un termine usato per qualcuno che ha mescolato alcol e cannabis, essendo fatto e ubriaco allo stesso tempo. Per quanto divertente possa sembrare, tenete a mente di intossicarvi con sicurezza!

4. Cottonmouth, Munchies, e altri effetti collaterali

Se avete mai fumato un po' di Mary Jane, cosa che possiamo supporre che abbiate, probabilmente siete consapevoli degli effetti collaterali che ne derivano per il suo consumo.

 

Bocca di cotone, sensazione di secchezza della bocca e sete dopo aver fumato

Avete a che fare con cottonmouth? Bevi un bicchiere d'acqua!
 

Oltre a ridacchiare, avrete probabilmente notato i vostri occhi rossi a palla, e il classico cottonmouth, che è un modo per descrivere la sensazione di secchezza della bocca. Tenete una bottiglia d'acqua vicino a voi, ne avrete bisogno.

Munchies

Sappiamo tutti che fumare marijuana attiva più che mai il gorilla che muore di fame nel nostro stomaco. E la parte più divertente è che non c'è discrezione quando si tratta di munchies, una volta che si inizia a mangiare è davvero difficile fermarsi.

 

Il famoso effetto collaterale della fame

Munchies, il famoso effetto collaterale dopo aver fumato erba.
 

Da dolci a salati, di nuovo dolci, e tutto da capo? Mi suona familiare. In generale, gli effetti più comuni dopo aver fumato uno spinello sono:

 

OcchiArrossamento; riduzione della pressione intraoculare
BoccaSecchezza, sapore esaltato
PelleSensazione di caldo o freddo
CuoreAumento del ritmo cardiaco
MuscoliRilassamento

5. Sinonimi relativi all'atto del fumo

Ogni volta che un fattone chiama un altro toker per fumare, è probabile che non userà mai la parola " fumare", dato che abbiamo una grande varietà di frasi per usare quel suono, beh, molto più fresco. 

Sesh, Hotboxing e Clam Baking

Una sesh, che è l'abbreviazione di " session ", è semplicemente un incontro per uno spinello, una canna, uno spinello o qualsiasi altra forma di consumo di marijuana.. 

 

L'hotboxing dell'auto è il più classico per i fattoni

Niente di più classico che un hotbox in auto.
 

L'atto di bruciarne uno in una stanza chiusa e piccola, come un bagno o forse un'auto, si chiama hotboxing o clam baking. È una credenza popolare che l'hotboxing ti fa diventare più fatto, perché una volta che la stanza è piena di fumo, ogni respiro che fai in teoria ti fa diventare più fatto.

Burn One e 4:20

Alcuni termini molto frequenti da usare sono burn one o light up che si spiegano praticamente da soli. Un altro è il 420, il numero che rappresenta la cultura dello stoner, che è anche un altro grande richiamo al fumo.

"Hey man, come on over, it's 4:20" (Passa da me che sono le 4:20) anche quando l'ora non è veramente le 4:20, è solo un codice che è stato usato per fumare erba per decenni. 

Chiefing o Being a Bogart

Quando una persona tiene lo spinello a se stessa in un circolo di fumo di gruppo, questa persona sarà chiamata Bogart, che è associato all'attore Humphrey Bogart che in molti dei suoi film tiene sempre una sigaretta in bocca

Un altro modo comune di riferirsi a questa situazione è il "chiefing", che significa che qualcuno sta monopolizzando l'erba o sta facendo enormi tiri invece di condividere. Il termine è stato ispirato dai capi dei nativi americani che fumavano grandi e profondi colpi di pipa. Il termine si ispira ai capi dei nativi americani che fumavano grandi e profondi tiri di pipa. A seconda del luogo in cui ci si trova, si possono sentire anche termini come:

  • Fare una scorpacciata
  • Farsi cuocere
  • Fare una vacanza naturale
  • Sbuffare il drago
  • Bruciare
  • Bruciare uno dei due
  • Friggersi
  • Andare nello spazio
  • Volare in alta quota

6. Modi di Chiamare una Sigaretta di Marijuana

Se sentite qualcuno dire le parole marijuana e sigaretta insieme, assicuratevi che ci sia qualcun altro a testimoniare, perché non riusciamo a pensare all'ultima volta che qualcuno che consuma spesso marijuana l'ha chiamata così. Quando si tratta di forme e soprannomi ci sono infiniti nomi, aggettivi e metafore per chiamare uno spinello

Joint, Spliff, Pinner, e King-Size

Un joint, o doobie, è il modo più comune di consumare l'erba, consiste in una cartina e un filtro, riempito di cannabis all'interno. Uno spliff, d'altra parte, implica che lo spinello è stato arrotolato con un mix di tabacco all'interno. 

 

Joint, blunt e spliff

Joint, blunt, e spliff.
 

Pinners sono spinelli volutamente piccoli, rollati per un fumatore solitario, uno sballo leggero, o per far durare più a lungo i vostri buds. Al contrario, blunts o king sizes sono spinelli più grandi, il primo arrotolato con la carta da tabacco, che funzionano benissimo per le riunioni di gruppo. Poi ci sono termini come:

  • Biffo, o bifta
  • Mazza da baseball
  • Doobie
  • Sigaretta jazz
  • Torpedo
  • Mancino, o sigaretta mancina
  • Razzo tascabile 

Roaches e Snipes

Il roach, che è l'abbreviazione di scarafaggio (cockroach), è la punta della canna, che di solito ha un sapore forte dato che la maggior parte della resina vi si accumula. 

 

Il giunto di generazione

Quando pensi di aver visto tutto, ti imbatti in un joint generazionale.
 

Alcuni fumatori di marijuana tengono questi "scarafaggi" per fumarli nei periodi di siccità o per costruire il famoso snipe o il famoso joint di generazione. Questi termini si riferiscono alla canna che è fatta di tutti gli avanzi di questi "scarafaggi" conservati. Secondo alcuni stoners, queste canne possono farti arrivare ad un livello estremamente alto. 

IL TERMINE MAINSTREAM CHE STA LENTAMENTE SCOMPARENDO

Mentre ci siamo concentrati su tutti i termini che potreste non conoscere finora, ce n'è uno che avete sicuramente già sentito e che forse sta per essere eliminato. Marijuana, o marihuana, può sembrare abbastanza innocuo. È ancora usato in modo piuttosto intercambiabile con il termine latino Cannabis, e alcuni Stati lo usano addirittura come termine legale. Ma sapevate che la parola marijuana è in realtà piuttosto controversa? Infatti, un articolo pubblicato nel 2013 pone la domanda "la parola marijuana è razzista?". Razzista? Davvero? In realtà sì.

Negli anni '30, all'inizio della guerra alla droga di Harry Anslinger, il Federal Bureau of Narcotics (che è stato il diretto predecessore dell'odierna DEA) decise di usare questo termine al posto del più scientifico "Cannabis". In poche parole, la parola "Marijuana" ha un aspetto e un suono molto più messicano, soprattutto per la popolazione anglosassone degli Stati Uniti che Anslinger stava cercando di manipolare. Questo termine esotico è stato usato per far sembrare la droga stessa molto più pericolosa e sinistra di quanto non sia in realtà.

In effetti, prima del 1910, la parola marijuana non era mai stata usata nei mass media statunitensi. Questo in un'epoca in cui la cannabis veniva ancora utilizzata in modo diffuso in tutta una serie di medicinali. È stato solo dopo un'enorme ondata di immigrazione LEGALE dal Messico (890.000 persone immigrate tra il 1910 e il 1920) che queste connotazioni razziste legate all'uso della cannabis hanno iniziato a entrare nella coscienza pubblica e con esse l'uso del termine marijuana.

Sebbene alcuni pensino che sia passato abbastanza tempo perché queste radici razziste siano state dimenticate e che il peso della parola sia passato, le parole hanno un potere che non dovrebbe essere sottovalutato. Dopo tutto, siamo nel 2022...

7. Il risultato finale

Non importa se avete trovato che la metà, o più, di questa lista vi è sembrata completamente sconosciuta. La verità è che nessuno ha mai dovuto sedersi e imparare il vocabolario dei fattoni, lo facciamo solo per divertimento!

Dopo tutto, le espressioni sono solo questo, modi di esprimere, e viviamo in un mondo libero, quindi nessuno dovrebbe dirvi come parlare. Andate avanti, lasciatevi ispirare e iniziate a inventare i vostri modi di chiamare i fenomeni della marijuana.

Speriamo che possiate trovare la risposta a tutte le definizioni che speravate di trovare, e se non lo trovate, vi preghiamo di commentare qui sotto, in modo da poter discutere di ciò che ogni espressione significa per noi!

Ci sono termini che ci sono sfuggiti, o ci sono termini locali che voi e i vostri amici usate? Fatecelo sapere!

RIFERIMENTI ESTERNI

  1. "Cannabis" - Jonathon Green, 2002.
01 December 2020