FastBuds seedbank #1 with 10426 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10426 diaries on GrowDiaries
Affrettati! Acquista 1 Ottieni 1 gratis! Compra ora!

Cos'è la cannabis sintetica?

Hai mai fumato marijuana sintetica? Scopri come distinguere tra cannabis vera e falsa.
09 October 2022
7 min read
Cosè la cannabis sintetica?

Contenuti:
  • 1. Come distinguere tra cannabis sintetica e naturale?
  • 1. a. Aspetto
  • 1. b. Tatto
  • 1. c. Odore
  • 1. d. Gusto
  • 2. Pericoli della cannabis sintetica
  • 3. In conclusione

Probabilmente non ne hai mai sentito parlare, ma la canapa sintetica ha fatto il suo ingresso sul mercato a partire dal 2002. Viene venduta come alternativa alla cannabis. Conosciuta anche come erba finta, marijuana finta, K2 e Spice, alcune persone si confondono tra marijuana vera e sintetica. Se vuoi saperne di più e ti sei chiesto che cos'è la cannabis sintetica, continua a leggere per svelare il mistero. Come in tutte le cose della vita, c'è una differenza tra qualcosa di falso e qualcosa di originale. Anche se il nome "marijuana sintetica" suggerisce che si tratta di un'alternativa alla cannabis, c'è un mondo di differenza tra le due.

Un tempo la cannabis era illegale in molti luoghi. In seguito, quando è stata resa legale, i malintenzionati hanno diffuso la voce che anche la cannabis sintetica è legale. Di conseguenza, un numero maggiore di persone ne ha fatto uso e ha dovuto sopportare gravi conseguenze. A differenza della cannabis, che è stata responsabile di 0 vittime, la marijuana sintetica ha ucciso delle persone. In parole povere, la cannabis sintetica è una droga di marca, niente di più e niente di meno. Non si può pensare che funzioni come la pianta solo perché si chiama marijuana. È tutt'altro che naturale e di solito viene creata in laboratorio, proprio come altre droghe come la cocaina e la metanfetamina. In origine era stata creata per aiutare gli scienziati a studiare le profondità del sistema dei cannabinoidi. Tuttavia, è stata usata in modo improprio e il risultato è che ora è disponibile per le strade.

1. Come distinguere tra cannabis sintetica e naturale?

Se hai mai usato cannabis vera, questo non dovrebbe essere difficile. Sai già qual è l'aspetto, la sensazione e l'odore dell'originale, quindi puoi distinguere tra i due. Ecco alcuni suggerimenti:

ASPETTO

Le cime di cannabis tradizionali hanno l'aspetto di piccole pepite di resina. Le hai sicuramente usate, non è vero? Sembrano piccole foglie e fiori ricoperti di zucchero e compressi insieme. Ovunque si acquisti cannabis vera, le cime vengono vendute come cime intere. Le cime possono non avere un aspetto identico (anche se sono della stessa varietà), ma di sicuro provengono da un'unica pianta, la cannabis.

 

L'erba sintetica viene di solito macinata, non in forma di fiore.
 

D'altra parte, la cannabis sintetica è già macinata. Sembrano come foglie e pezzetti di molte piante appena messi insieme. A volte sembra erba, ma altre volte sembra un potpourri di piante diverse.

Tatto

La vera cannabis è umida e umida. Le cime non saranno troppo umide, ma non saranno nemmeno asciutte al tatto. La consistenza è da qualche parte in mezzo. Sentirete anche l'appiccicosità quando toccate i boccioli - qualcosa che ogni utente ama. L'appiccicosità è dovuta alla resina o ai tricomi che si trovano nei fiori.

 

L'erba finta non presenta tricomi, quindi assicurati di tenere sotto controllo la tua erba per evitare di fumare cannabis sintetica.
 

I terpeni sono gli oli essenziali della pianta di cannabis e non sono unici per la sola cannabis. Questo è uno dei motivi per cui la cannabis offre così tanti benefici medicinali. La cannabis sintetica non produce alcun tipo di resina. Non è appiccicosa o umida. Al contrario, è secca e informe.

Odore

La cannabis pura ha un odore diverso a seconda dei ceppi. Ad esempio, la Green Crack profuma di mango, mentre la Zkittlez emette un distinto profumo di frutta. Alcuni possono anche odorare di calzini non lavati o di formaggio marcio! Tutto dipende dai terpeni. Inoltre, chiunque abbia mai usato della vera marijuana sarà d'accordo che la fragranza gioca un ruolo chiave nell'identificazione della cannabis di alta qualità.

La marijuana sintetica puzza di prodotti chimici. Anche alcuni ceppi di cannabis pura come Sour Diesel emettono una fragranza simile a quella chimica, ma è facile per il naso distinguerli. Il K2 non può mai odorare di marijuana vera, non importa quanto duramente ci provino in laboratorio. Un po' funky e muschiata - sembra buona, ma non ha affatto un buon odore.

Gusto

È sempre una delizia prendere una bella boccata della tua varietà preferita e godersi la combinazione di sapori ricchi sulla lingua. Come il profumo, anche il sapore dipende dalla varietà e dal modo in cui l'erba è stata coltivata. Ma, indipendentemente dalla varietà, i sapori sono di solito strabilianti e ti fanno desiderare di più.

 

I tricomi contengono terpeni, che conferiscono alla marijuana sapori e aromi unici.
 

Ma, la marijuana sintetica ha il sapore di un mucchio di sostanze chimiche gettate insieme in fretta e furia. A volte può anche avere il sapore di erba bruciata. Il sapore è così strano che si può finire per tossire non a causa dello "sballo" che produce, ma a causa della sensazione di imbavagliamento che si prova.

2. Pericoli della cannabis sintetica

La cannabis sintetica produce effetti molto simili al THC - tetraidrocannabinolo. Il THC è un cannabinoide presente naturalmente nella pianta di cannabis ed è responsabile degli effetti psicoattivi che si sentono quando si ingerisce o si fuma cannabis. Tuttavia, il THC, nonostante i suoi effetti psicotropi, ha una serie di benefici medicinali ed è usato in dosi elevate per aiutare in varie malattie. Lo stesso non si può dire per la cannabis sintetica. Una volta che fumi il K2 sintetico o la Spezia, come viene chiamata di solito, potresti avere delle allucinazioni nel giro di poche ore. Lo sballo può non durare a lungo quanto lo sballo che si prova quando si fuma cannabis vera e propria. Per finire, potresti sentire un senso di oppressione al petto e ai polmoni molto tempo dopo aver fumato, perché è abbastanza difficile sbarazzarsene. Come la cannabis normale, anche la finta cannabis può essere fumata, vaporizzata o mescolata con prodotti commestibili.

Ma invece di ottenere benefici medici, sentirai solo una pesantezza che non può essere descritta a parole. La cannabis originale produce uno sballo cerebrale e ti piace il modo in cui allontana lo stress, mentre la cannabis finta ti fa sentire solo pesante e fiacco. Si noti che le gemme vere fanno anche scorrere il succo creativo, mentre la cannabis finta non fa nulla di simile. Come già detto, la cannabis finta funziona come il THC. Proprio come il THC si lega ai recettori dei cannabinoidi presenti nel corpo umano, si aggancia ai recettori CB1 e produce un'euforia molto simile a quella del THC. Tuttavia, si legano con un'affinità maggiore rispetto al THC puro.

L'erba finta può produrre alcuni effetti che fanno pensare al consumo di cannabis vera, ma il problema è che è molto più forte del THC vero. Creata principalmente per aiutare i ricercatori, non ci è voluto molto perché produttori senza scrupoli ne creassero una propria versione e la immettessero sul mercato. L'erba finta viene solitamente preparata combinando diversi solventi, tra cui acetone e alcol ad alta resistenza. Non c'è da stupirsi se la gola sembra andare a fuoco quando la si fuma! Durante il processo di produzione è facile che qualcuno faccia confusione e spruzzi troppe sostanze chimiche sul materiale vegetale. Ecco perché quando fumi cannabis finta hai la sensazione di fumare uno spinello carico di sostanze chimiche!

 

L'erba finta può produrre diversi effetti collaterali dannosi.
 

A causa della potenza, si possono prevedere: mal di testa, blackout, attacchi di panico e insufficienza renale. In pratica, si consumano troppe sostanze chimiche in una sola volta se si fuma o si ingerisce erba finta. Conosciuto anche come nitro, sincanni o cannabinoidi sintetici, può scatenare il caos su di te e produrre effetti collaterali tra cui:

  • Allucinazioni
  • Battito cardiaco accelerato
  • Mancanza di respiro
  • Attacchi di tosse
  • Spasmi muscolari
  • Elevata pressione sanguigna
  • Mal di testa
  • Nausea
  • Dolore al petto
  • Vomito

E molto di più... in casi estremi, si può anche avere un attacco di cuore. Sì, può essere fatale. Dagli ictus alle convulsioni e alle psicosi, possono accadere molte cose se ci si immischia con la cannabis falsa. Le percentuali di visite al pronto soccorso e di lunghi ricoveri in ospedale sono molto, molto più alte rispetto alla cannabis naturale. I motivi sono diversi, ma soprattutto perché può essere sintetizzata in modo da essere fino a 200 volte più forte dell'erba normale. Si tratta inoltre di un campo totalmente non regolamentato e, mentre i governi di tutto il mondo vietano continuamente le sostanze chimiche che compongono la cannabis sintetica, i produttori devono solo apportare piccole modifiche alla struttura chimica per eludere queste leggi. 

Questi produttori di droghe sintetiche senza scrupoli sono sempre un passo avanti rispetto alla legge e a volte aggiungono anche sostanze chimiche non cannabinoidi per aumentare i livelli di psicoattività dei loro prodotti senza etichettarli in alcun modo. Nel 2009, almeno 9 persone sono morte dopo aver ingerito un prodotto a base di cannabinoidi sintetici chiamato "Krypton". Si è scoperto che includeva O-desmetil tramadolo, un agonista oppioide sintetico e una droga analgesica. Sono stati segnalati anche casi di miscele contenenti alcaloidi psicoattivi, triptamina psichedelica e persino miristicina e asarone.

E poi ci sono i problemi di dipendenza che affliggono i consumatori di cannabinoidi sintetici. L'abuso continuato di erba sintetica può portare a una vasta gamma di problemi, con alcuni professionisti medici che ritengono che la dipendenza possa essere più difficile da spezzare rispetto a quella degli oppioidi. C'è una lista infinita di storie di pazienti che entrano in stati psicotici per settimane e il rischio di convulsioni, se l'utente smette di fumare, sembra essere allarmante. Quindi, a nostro modesto parere, nella società moderna non c'è davvero posto per questo tipo di droghe sintetiche, soprattutto quando la ricerca mostra chiaramente i benefici medicinali dei composti naturali. Invece di rischiare la salute, puoi prendere dei semi, gettarli nel terreno, goderti il processo di coltivazione e poi i frutti del tuo lavoro!

3. IN CONCLUSIONE

Mentre la marijuana vera è usata per curare le malattie, la marijuana finta può farti cadere in preda a diversi problemi. E come per tutti gli altri mercati non regolamentati, non c'è davvero modo di sapere cosa stai immettendo nel tuo corpo quando fumi erba sintetica. Conosciamo già alcuni degli orribili effetti collaterali che possono produrre a breve termine, ma solo il grande uomo del piano di sopra sa che tipo di problemi a lungo termine possono causare ai consumatori 20 o 30 anni dopo. Al giorno d'oggi, con una lista quasi infinita di genetiche straordinarie a portata di mano e così tante informazioni disponibili, perché mai fumare qualcosa di diverso dalla bella cannabis naturale? Sii sempre prudente e acquista la cannabis solo da una fonte rinomata o coltivala a casa tua!

09 October 2022