FastBuds seedbank #1 with 10786 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10786 diaries on GrowDiaries

Le 4 migliori tecniche di allenamento per massimizzare i rendimenti della cannabis autofiorente

Allenare i tuoi autoflowers massimizzerà drasticamente i rendimenti. Scopri quali tecniche.
01 August 2022
12 min read
Le 4 migliori tecniche di allenamento per massimizzare i rendimenti della cannabis autofiorente

Contenuti:
  • 1. Perché eseguire un training?
  • 2. Allenamento a basso stress vs. allenamento ad alto stress
  • 3. Lst
  • 3. a. Il metodo della legatura
  • 3. b. Scrog
  • 4. Hst
  • 4. a. Topping
  • 4. b. Fimming
  • 5. In conclusione

Molti coltivatori di cannabis esitano ad allenare le loro piante di cannabis autofiorenti perché si preoccupano di rallentare la crescita. 

In genere, un'autofiorente si comporta molto bene senza addestramento, ma per coloro che vogliono ottenere il massimo da ogni seme, è possibile ottenere rese ancora migliori usando tecniche di addestramento. 

Tuttavia, tenete presente che dovete impiegare le tecniche al momento giusto per poterne beneficiare e non avere l'effetto contrario, finendo per influenzare i vostri rendimenti.

Massimizzare i rendimenti di un autoflowers consiste fondamentalmente nel diffondere il baldacchino per permettere alla luce di raggiungere più siti di fioritura e il flusso d'aria tra le gemme.

Le preoccupazioni relative al training delle piante autofiorenti hanno una certa validità. Esporre le piante a metodi di stress elevato può infatti avere un impatto negativo sulla crescita, che può portare a risultati scadenti più avanti. Tuttavia, le genetiche di cannabis autofiorenti non sono così delicate come molti coltivatori credono; dopo tutto, si sono evolute nei climi rigidi della Siberia e delle regioni vicine.

Infatti, le autofiorenti gestiscono molto bene alcune tecniche di formazione e i coltivatori possono usare queste opzioni per migliorare l'uniformità delle cime, la forma della chioma, il flusso d'aria e la produttività delle loro piante. Tutto sta nel selezionare l'approccio giusto. Scoprite qui di seguito le migliori tecniche di formazione da usare sulle vostre amate piante autofiorenti.

1. Perché eseguire un training?

La crescita di una pianta è controllata da un ormone chiamato auxina, e questo ormone è solitamente concentrato nella parte superiore, il che fa crescere la cannabis verso l'alto.

Quindi queste tecniche di allenamento possono essere usate per incoraggiare la vostra cannabis a crescere orizzontalmente, aumentando il numero di cime, omogeneizzando la crescita, e permettendovi di modellare l'altezza e la struttura delle vostre piante di cannabis.

 

Coltivatore che usa LST e HST in combinazione per ottenere i migliori risultati dal suo autofiorente.
 

Non importa se stai coltivando 2 o 20 piante, le tecniche di allenamento porteranno diversi benefici al tuo giardino, come:

  • Cime più dense
  • Può aumentare la produzione di resina
  • Rendimenti più alti
  • Migliore flusso d'aria, diminuendo le possibilità di muffa.

Queste tecniche si dividono fondamentalmente in due categorie: Low-stress training (LST) e High-stress training (HST) ed entrambe portano a risultati simili, ma mentre l'HST consiste nel mutilare la vostra pianta, l'LST consiste nel non danneggiare affatto la vostra cannabis.

L'obiettivo principale quando si eseguono queste tecniche è quello di uniformare la chioma e distanziare i rami, permettendo alla luce di raggiungere tutti i siti di fioritura allo stesso modo, e permettendo all'aria di fluire tra i bud.

2. Allenamento a basso stress vs. allenamento ad alto stress

Quindi, come detto sopra, entrambe le tecniche LST e HST avranno risultati simili se eseguite correttamente, ma dovrete decidere quale sia la migliore in base al tipo di pianta di cannabis che state coltivando, sia fotoperiodica che autofiorente.

Come forse saprete, le autofiorenti fioriscono automaticamente perché non dipendono dal ciclo di luce per fiorire, quindi non potete controllare le fasi di crescita, a differenza della cannabis fotoperiodica che vegeterà finché la terrete sotto un ciclo di luce 18/6, e fiorirà solo quando cambierete il ciclo a 12/12.

 

Le 4 principali tecniche di allenamento per le auto: lst vs hst

La differenza tra LST e HST.
 

Questo potrebbe non sembrare un grosso problema, ma può esserlo perché, come dice il nome, l'HST (high-stress training) stresserà parecchio la vostra pianta e quando si parla di auto in crescita, dovreste evitare lo stress perché la vostra auto avrà bisogno di un paio di giorni per riprendersi e, a causa della durata limitata, potrebbe finire per crescere più brevemente, il che può portare a rese inferiori.  Pensateci. Molte forme di stress possono alterare la crescita delle piante, sia per brevi che per lunghi periodi di tempo. Sebbene le piante siano abituate ad affrontare alcune forme di stress biotico, come agenti patogeni e insetti, e abiotico, come i raggi UV, la piegatura e il pizzicamento aggressivo degli steli rappresentano una sfida unica. Sebbene l'HST dia buoni risultati, le piante impiegano un po' di tempo per riprendersi da questa procedura. Per natura, le piante a fotoperiodo vegetativo hanno molto più tempo per riprendersi dalla TAV, soprattutto se sono coltivate al chiuso. Le auto, invece, non hanno questo lusso. Poiché crescono così rapidamente e nessuna regolazione del ciclo di luce può mantenerle in fase vegetativa, qualsiasi tempo trascorso a riprendersi dall'HST può influire sulla crescita e sulla resa della pianta, in una certa misura. 

Ora, è possibile eseguire la HST sulle auto, ma si raccomanda vivamente di fornire le migliori condizioni in modo che il processo di recupero sia il più veloce possibile e non influisca negativamente sulle piante, ma se siete principianti e state coltivando in condizioni non ideali, dovreste attenervi alla LST.

Consigliamo ai principianti di attenersi alla LST perché l'allenamento a basso stress permetterà alla vostra pianta di riprendersi più velocemente anche in cattive condizioni di crescita grazie al fatto di non essere troppo aggressiva, basta avere in mente che dovreste sperimentare e raggiungere le vostre conclusioni ma se avete appena iniziato a coltivare e non volete rischiare il vostro raccolto, iniziate con la LST ed evolvete gradualmente.

3. LST

LST non è altro che Low-Stress Con questo metodo, si stressano le piante in modo minimo per indurre più cime. Aiuta anche se avete piante che tendono a crescere molto alte. In un certo senso, non solo state facendo fruttare di più la pianta, ma state anche riducendo lo spazio verticale.

A differenza dell'HST, che comporta un danno controllato ai tessuti della pianta, l'LST consiste semplicemente nel cambiare la direzione di crescita dei rami. Si tratta di una tecnica delicata che consiste nel legare la punta della pianta in modo che il fusto principale sia parallelo al terreno. In questo modo i rami iniziano a crescere verso l'alto in direzione della luce, creando in sostanza un gran numero di fusti principali. I coltivatori procedono poi a legare diversi di questi rami verticali per creare ramificazioni ancora più verticali. Il risultato? Una chioma bella e cespugliosa che espone la maggior parte delle cime alla luce. Invece di formare una cola centrale fiancheggiata da fiori più piccoli, la LST crea un'abbondanza di fiori grandi e di dimensioni uniformi, massimizzando le rese. 

La LST è meglio di altre tecniche perché non stressa troppo la pianta. Con gli autofiorenti, è una buona idea allenare meno la pianta, perché si rischia di bloccarla se si esagera. Dato che le autofiorenti hanno un ciclo prestabilito, potrebbero non avere molto tempo per recuperare se le stressate troppo. Quindi, prendete meno rischi e attenetevi al piano.

 

Le 4 principali tecniche di formazione per le auto: lst

LST consiste fondamentalmente nel modellare la vostra pianta alla struttura e all'altezza che meglio si adatta al vostro spazio di coltivazione.
 

Molti coltivatori eseguono la LST anche quando non capiscono cosa comporta. Vi consiglio di capire prima di tutto cos'è il metodo, piuttosto che provarlo semplicemente. Fondamentalmente, le piante di cannabis si comportano in modo tale da produrre più foglie possibili. Quando inizia la fioritura, l'obiettivo principale è quello di creare molti fiori.

In genere, gli autofiorenti hanno uno stelo principale o cola che ha la massima quantità di fiori. Man mano che la cannabis cresce, tutta l'energia viene deviata verso quella cola. Poiché la luce artificiale o la luce del sole si concentra principalmente su quella cola, essa produce molti fiori e cresce in uno stelo robusto. Questa cola ha anche il potenziale per produrre la massima quantità di semi.

 

Le 4 principali tecniche di formazione per le auto: lst

LST può essere applicato in diversi modi, purché si sia in grado di raggiungere la struttura che si desidera.
 

L'intero processo avviene grazie agli ormoni noti come auxine prodotti dalla pianta. Anche il resto della pianta contiene auxine, ma poiché la cola principale si allunga e va vicino alla luce, diventa una fonte primaria di auxine. Ora, le auxine aiutano la pianta a crescere vigorosamente e ci si può aspettare una crescita eccellente ovunque le auxine siano presenti.

In altre parole, le aree che ricevono più luce crescono di più. La maggior parte dei fiori sono in cima e le parti inferiori della pianta non ricevono troppa luce. Poiché le parti inferiori sono carenti di luce, ovviamente producono meno fiori. La LST cerca di correggere questo problema. La premessa di base di questa tecnica è di aiutare le piante ad avere più luce.

Il metodo della legatura

La LST viene eseguita piegando la cola principale sul lato della pianta. Usando un filo o una fascetta, lo stelo viene tirato e legato al contenitore. È possibile legare anche altre cole. Questo assicura che tutte le cole siano alla stessa altezza e ricevano quindi la stessa quantità di luce. Grazie a questo, anche le auxine vengono prodotte in modo uniforme e tutti gli steli che sono vicini alla luce produrranno molti bud.

Le parti più basse sono più esposte alla luce una volta che lo stelo principale viene spinto di lato. In questo modo, tutte le parti ricevono abbastanza luce e quindi producono più fiori.

 

Le 4 principali tecniche di addestramento per autoveicoli: il metodo della legatura

Ho iniziato la LST il 21° giorno, e l'ho leccata per essere portata a 5 nodi! È cresciuta molto bene! Ho provato ad annaffiarla con semplice acqua una volta a metà fiore... Le piace il cibo, a dir poco ;) -Basementganja

In termini semplici, state ingannando la pianta a pensare che tutti gli steli secondari siano cole o steli principali. Una volta che questo accade, la pianta crescerà altri steli nel tentativo di sopravvivere. In natura, le piante alte e potenti hanno più probabilità di ricevere o catturare il polline. E la pianta farà di tutto per addestrare altri germogli a crescere verso l'alto.

La LST può essere fatta sia all'interno che all'esterno. Tuttavia, le piante che crescono all'interno lo apprezzeranno di più. All'aperto le piante hanno un ampio spazio e cresceranno indipendentemente da quello che farete. Ma i coltivatori di solito affrontano le limitazioni di spazio all'interno e poiché la LST vi aiuta a conservare lo spazio riducendo la crescita verticale, ne beneficerete maggiormente.

Come si può intuire, questo metodo offre un'opzione semplice per i coltivatori che desiderano modificare la forma delle loro piante per ottenere risultati migliori. Sebbene sia facile, ci sono diversi fattori chiave da tenere a mente quando si esegue l'LST sulle piante di erbaccia. Per prima cosa, considerate il materiale che state usando per legare i rami. Gli steli di cannabis sono robusti, ma i materiali grossolani come la corda e i fili metallici affilati possono causare lesioni accidentali ai tessuti. Optate invece per legacci da giardino morbidi, progettati per formare le piante mantenendo intatti i loro tessuti. Inoltre, non legate gli steli troppo stretti: non vorrete mica strangolarli! Questi siti anatomici sono importanti per una serie di motivi, tra cui il supporto strutturale e il trasporto di nutrienti e acqua. Gli steli continuano a crescere di diametro, quindi dovrete fare delle asole sciolte durante l'addestramento o semplicemente creare un gancio che permetta agli steli di continuare a crescere di dimensioni senza ostacoli. 

SCROG

ScrOG è il termine breve per Screen of Green. Se usate uno schermo per coltivare le piante, allora state impiegando la tecnica ScrOG. Generalmente, lo ScrOG è usato per le piante da fotoperiodo dove sono addestrate a entrare nello schermo e poi a diffondersi durante la fase vegetativa. Tuttavia, poiché le autofiorenti hanno un ciclo prestabilito, lo ScrOG è un po' difficile.

Per eseguire lo ScrOG, avrete bisogno di uno schermo che abbia dei fori abbastanza grandi da permettere alla pianta di entrare. Potete mettere lo schermo prima di posizionare le piante, o potete semplicemente mettere uno schermo dopo che le piante hanno iniziato a crescere. 

Una volta che la pianta inizia a crescere ed entra nello schermo, prendete la cola principale e piegatela delicatamente sotto lo schermo. Ora la cola inizierà a crescere orizzontalmente per un po'. Ma vedrete che la cola si posizionerà rapidamente e inizierà a crescere di nuovo verso l'alto. A questo punto, metti di nuovo la cola sotto lo schermo e il processo continua.

 

Le 4 principali tecniche di formazione per le auto: scrog

Lo scrogging consiste nel mettere una rete sopra le tue piante per uniformare il baldacchino.
 

Potete farlo con tutte le cole che volete. L'idea di base è di far crescere la pianta in orizzontale piuttosto che in verticale. Dopo un po', le cole smetteranno di crescere verso l'alto e potrete smettere di scroggare. Siate proattivi e scroggate le piante ogni giorno per ottenere più risultati.

Se vi attenete ad allenare le piante ogni giorno come previsto, vedrete che lo schermo si riempirà di cole. Ecco perché questa tecnica è conosciuta come lo schermo di verde. Ci sono molti vantaggi nell'usarla, ma il motivo principale è che aumenta le rese. Ceppi come i nostri Strawberry Pie Auto e Gorilla Cookies Auto si comportano molto bene con tutte queste tecniche.

 

Ma è importante capire che lo ScrOG richiede esperienza. Provate e sperimentate con alcune piante finché non lo capite bene. Una volta che avrete capito come funziona il metodo, vedrete che tutte le parti della pianta riceveranno molta più luce, e più luce equivale a più bud. Non importa quale tecnica usiate, capite bene i metodi prima di provare ad allenare le piante. Sperimentate e fate pratica finché non sarete sicuri di poterlo fare.

4. HST

L'high-stress training è una tecnica di allenamento che comporta la mutilazione della cannabis, questo tipo di allenamento è di solito usato nelle coltivazioni all'aperto perché richiede meno sforzo rispetto all'allenamento a basso stress che dovrebbe essere fatto poco a poco per evitare di stressare la pianta. Mutilando intenzionalmente la vostra pianta nel modo giusto, sarete in grado di aumentare la densità delle cime, la quantità e la produzione di resina, ottenendo una resa migliore e una migliore qualità dei vostri raccolti.

Topping

Generalmente, la cimatura di un autoflowers non è incoraggiata perché molti coltivatori credono che possa ridurre la crescita delle piante. Tuttavia, questo non è vero. Gli autofiorenti non sono in realtà così fragili come li immaginate. A meno che non siate un nuovo coltivatore senza alcuna esperienza, potete cimare le vostre piante e aumentare i bud.

Quindi, cos'è esattamente la cimatura? Beh, come probabilmente potrete indovinare, la cimatura è un metodo che consiste nel tagliare la punta dello stelo principale. Questo viene fatto per creare più cime. Una volta identificato lo stelo principale, tagliate la punta con delle forbici pulite.

 

Le 4 principali tecniche di formazione per le auto: la cimatura

Crescita impressionante! Ha superato il secondo nodo, poi si è delineata per avere 6 nodi principali in totale attraverso il lollipopping. E' stata addestrata usando LST, fino alla settimana2 fiore. -Basementganja

Ora, usare forbici pulite è molto importante perché non si vuole infettare la pianta con malattie. È anche una buona idea sterilizzare le forbici o la lama per assicurarsi di non infettare la pianta. Non vuoi che una pianta sana muoia a causa dei tuoi errori, vero? A differenza della LST, la cimatura è in realtà una tecnica di allenamento ad alto stress. Induce un po' più di stress rispetto alla LST ed è forse per questo che i coltivatori la evitano del tutto. Tuttavia, la cimatura produce più gemme di quanto possiate immaginare. Quando si taglia la punta, le parti inferiori della pianta ricevono più luce. Quando le foglie ricevono più luce, producono più bud e i vostri raccolti aumentano automaticamente.

 

Le 4 principali tecniche di formazione per le auto: la cimatura

Cos'è il topping?
 

Potete anche coprire le cole rimanenti per fare in modo che la pianta ne produca di più. Quando le piante di cannabis crescono normalmente, producono poche cole. Ma quando tagliate la punta, le cole si moltiplicano e vi ritroverete con più bud.

Fondamentalmente, le stai stressando per produrre di più, e loro lo faranno. E' molto importante sapere quando cimare, però. Per esempio, le fotoperiodiche vengono cimate nella loro fase vegetativa, quando stanno ancora crescendo. Allo stesso modo, gli autofiorenti devono essere cimati quando sono in fase di crescita.

Se la pianta comincia a produrre prefiori, evitate di cimare perché la finestra per formare la pianta è già passata. Quindi, cercate di cimare entro i primi 20 giorni in modo che abbia abbastanza tempo per recuperare e produrre fiori sani e affascinanti.

FIMming

FIM sta per Fuck, I Missed, e questo metodo è nato quando un coltivatore che ha tentato di tagliare le sue piante ha fallito miseramente. Non è riuscito a tagliare completamente la punta, ma ha avuto successo con il FIMming. Ha lasciato crescere la pianta come al solito, ma è rimasto sorpreso quando la pianta ha sviluppato diverse cole invece di due come aveva inizialmente previsto.

Da allora, molti coltivatori hanno espresso interesse per il FIMming e lo hanno anche provato ottenendo risultati eccezionali. Il FIMming è quasi come la cimatura, ma invece di tagliare la punta della cola principale, viene pizzicata in modo che la pianta abbia ancora parti della cima.

 

Le 4 principali tecniche di formazione per le auto: fimming

Il fimming è simile al topping, ma invece di due, si ottengono quattro germogli.
 

Con la cimatura, la pianta produce due cole, ma con il fimming ne produce molte di più. Questo perché la punta viene pizzicata e crea non due ma quattro germogli in più. A volte, può produrre anche sei cole. A causa del modo in cui la punta viene tagliata, le auxine vengono deviate anche verso altre parti della pianta.

Il fimming è molto meno stressante rispetto alla cimatura, perché quando si pizzica rimangono ancora parti della punta. La vostra pianta di cannabis autofiorente si riprenderà più velocemente e poi crescerà come al solito. Ancora una volta, è importante ricordarsi di fimming o top solo quando la pianta non ha ancora prodotto pre-fiorenti. Se vedete dei fiori, è meglio non fare il fimming.

Rispetto alla cimatura, il fimming produce più raccolti. Tuttavia, se lo fate quando la pianta è in fioritura, in realtà diminuirà la produzione di fiori invece di aumentarla.

5. In conclusione

C'è sempre la possibilità di migliorare il vostro raccolto, anche se state coltivando le migliori genetiche sul mercato, quindi se siete abituati a coltivare cannabis con queste tecniche o con altri metodi, condividete la vostra esperienza con gli altri coltivatori, lasciando un commento nella sezione dei commenti qui sotto!

 

Questo post è stato aggiornato di recente il 14 dicembre 2020.

01 August 2022