Buy a 5 pack and get another 5 pack free! (Promo applies to: EU, UK, AUS & TH) Compra ora!

Rese di cannabis autofiorente | Quanto posso raccogliere?

16 November 2020
Migliori consigli e cosa influisce sui rendimenti degli autofiorenti!
16 November 2020
12 min read
Rese di cannabis autofiorente | Quanto posso raccogliere?

Contenuti:
Read more
  • 1. Cosa significa "resa"?
  • 2. Fattori da considerare
  • 2. a. Il tempo
  • 2. b. Dimensione del vaso
  • 2. c. Nutrienti usati
  • 2. d. Conteggio delle piante
  • 2. e. Il cultivar
  • 3. I nostri autofiorenti a più alta resa
  • 3. a. Gorilla cookies auto
  • 3. b. Orange sherbet auto
  • 3. c. Wedding cheesecake auto
  • 4. I migliori consigli su come ottenere rendimenti più grandi
  • 5. In conclusione

Ci sono diverse ragioni per cui una persona può desiderare di coltivare Cannabis autofiorente in casa, che sia per il gusto, l'effetto, il valore medicinale o la resa. La quantità che un'autofiorente può produrre sarà la differenza tra quanto pieni saranno i vostri vasi di conservazione e quanto successo avrete come coltivatori.

Le cannabis autofiorenti producono da 50-250g, ma questo può essere influenzato dalla genetica, dalle condizioni e dai nutrienti, i nostri consigli principali vi aiuteranno a ottenere il massimo dalle vostre auto!

1. Cosa significa "resa"?

La resa si riferisce alla quantità stimata di bud prodotti e può essere misurata in peso secco o umido, ma dopo aver raccolto, tagliato ed essiccato le vostre piante di cannabis, questa è la quantità finale di bud essiccati e la resa ufficiale.

 

How much do autoflowers yield: meaning

La resa può essere misurata come peso secco o umido, ma la resa ufficiale è la quantità di gemme dopo l'essiccazione.
 

Noterete che le banche dei semi spesso mostreranno la resa in uno scenario di metri quadrati, al contrario del peso secco per pianta. Non solo una cifra come "450-550gr/m2" può essere fuorviante, ma ci sono anche molte variabili che giocano un fattore nel risultato di questo valore, quindi quanta erba produce una pianta?

Se ti stai chiedendo come massimizzare le rese delle autofiorenti, continua a leggere e migliora le tue rese con i nostri consigli!

2. Fattori da considerare

Il tempo

Quando si coltivano cultivar autofiorenti all'aperto, il clima gioca un ruolo enorme nel risultato della vostra resa. 

I coltivatori all'aperto dipendono dalle stagioni per riuscire a ottenere buone rese dalle autofiorenti, questo accade perché le piante di cannabis autofiorenti dipendono dalla giusta temperatura, umidità e luce del sole per prosperare, e questo si rifletterà sulla qualità e sulla quantità dei bud che raccoglierete.

 

Un video in timelapse della crescita della pianta dal seme al raccolto fatto da uno dei nostri coltivatori.
 

Le persone che vivono in climi caldi e soleggiati saranno in grado di coltivare un'autofiorente tutto l'anno con risultati eccellenti, ma coloro che vivono estati più brevi con inverni freddi potrebbero non raccogliere tanto quanto qualcuno in un clima tropicale, che può aspettarsi di coltivare più volte all'anno con risultati superbi.

Ora, quando si coltiva indoor non ci si deve preoccupare molto delle condizioni perché si è responsabili del controllo di ogni singolo aspetto delle condizioni di coltivazione, questa può essere una buona cosa per i coltivatori più esperti, ma se siete nuovi alla coltivazione indoor, può essere abbastanza difficile se non avete accesso o non potete permettervi l'attrezzatura giusta.

Fase Temperatura del giorno. Temperatura notturna. Umidità relativa

Prima metà della vegetazione

(week 1-2)

22-28°C 18-22°C 70%

Seconda metà della vegetazione

(week 3-4)

22-28°C 18-22°C 65%

Pre-fioritura 

(week 5)

20-26°C 20-26°C 60%

Prima metà della fioritura

(week 6-8)

20-26°C 20-26°C 55-50%

Seconda metà della fioritura 

(week 9-10)

18-24°C 17-20°C 50-40%

 

Come saprete, gli autofiorenti hanno bisogno di determinate condizioni in ogni fase della crescita, ma come linea guida generale, dovreste mantenere la temperatura tra i 18-24°C e l'umidità dovrebbe essere mantenuta intorno al 70% nella fase vegetativa, abbassandola gradualmente fino a raggiungere il 60% nella fase di prefioritura.

Poi, quando i vostri autofiorenti iniziano a formare i boccioli, l'umidità dovrebbe essere intorno al 50%, raggiungendo il 40-45% alla fine della fase di fioritura.

Dimensione del vaso

Non tutti hanno il lusso di coltivare in uno spazio di coltivazione di un metro quadrato, e alcuni devono ricorrere a un piccolo e discreto conto autofiorente che può essere tenuto su un balcone, una terrazza o un giardino sul retro.

A seconda di dove state coltivando le vostre piante di cannabis, dovrete scegliere un vaso più grande o più piccolo e questo finirà per influenzare la grandezza della vostra autoflower e, di conseguenza, le rese.

Per esempio, se state coltivando un'autofiorente di grandi dimensioni in vasi da 10-12 litri, sarete in grado di raccogliere 50-150g per autofiorente, purché le condizioni siano ottimali, quindi se preferite autofiorenti più piccoli e usate vasi più piccoli, le rese saranno ridotte.

  • Non c'è bisogno di coltivare un'autofiorente in vasi più grandi di 12 litri.
  • Sea of Green richiede un vaso più piccolo di 5-7,5 litri.
  • Anche piantare direttamente nel terreno è una buona opzione.

Nutrienti usati

Integrare i vostri autofiorenti con una ricca fonte di N-P-K (macronutrienti) e oligoelementi (micronutrienti) è certamente un modo per migliorare la produzione. Investire in nutrienti organici o in un terriccio vivente completo sarà vantaggioso, a condizione di mantenere il rapporto di irrigazione ideale.

Questo perché i nutrienti organici funzionano diversamente da quelli sintetici.

How much do autoflowers yield: nutrients

Sia i nutrienti organici che quelli sintetici nutrono la tua autoflower, ma funzionano in modo diverso.
 

L'alimentazione organica consiste nel mantenere un buon terreno con microrganismi benefici che formano una relazione simbiotica con la tua pianta di cannabis, in questo modo i funghi si nutrono degli zuccheri prodotti dalle piante mentre scompongono i nutrienti e trattengono l'acqua nella rizosfera che rende più facile per il tuo autoflower assorbire i nutrienti e idratarsi.

Dall'altro lato, i nutrienti sintetici consistono nel nutrire direttamente le radici, questo significa che non dovete mantenere un terreno sano perché i nutrienti sintetici possono effettivamente uccidere i microrganismi presenti, quindi, nonostante sia più facile nutrire sinteticamente, è più facile sovralimentare e finire per bruciare le vostre piante.

Se nutrite con nutrienti sintetici, seguite le linee guida raccomandate quando preparate la vostra soluzione nutritiva.

Vorrai nutrire la tua autoflower solo con acqua normale per le ultime 2 settimane, per permettere all'autoflower di arrossire.
Alcune cultivar saranno in grado di assorbire quantità maggiori di una soluzione nutritiva rispetto ad altre.

Conteggio delle piante

Un'altra cosa che influenzerà la vostra resa è il numero di piante che avete nel vostro spazio di coltivazione, avete la possibilità di coltivare poche auto di grandi dimensioni, o molte più piccole stipate insieme in un mare di verde, ognuna ha i suoi vantaggi e svantaggi. 

Per esempio, se state coltivando in uno spazio di coltivazione di 1m2, dovrete scegliere se sfruttare al meglio uno o due autoflowers grandi o coltivare fino a 6 auto più piccole, questo dipende da voi, ovviamente.

E' sempre una buona idea sapere in anticipo se potete coltivare una Sea of Green, SCRoG, o se preferite lasciare che la vostra autofiorente cresca naturalmente. 

Sea of Green

Se state scegliendo di coltivare molti piccoli autofiorenti impacchettati strettamente insieme, allora assicuratevi che la cultivar sia adatta a questa configurazione. Volete scegliere un autofiorente più corto che cresca in modo relativamente omogeneo, in questo modo potrete sistemare tra i 6-10 autofiorenti in un metro quadrato, piantando in vasi da 5-7,5 litri. 

 

How much do autoflowers yield: sea of green

SoG ti permette di coltivare molte piante autofiorenti più piccole, il che può finire per aumentare le rese.

SCRoG

Quando si coltiva in una configurazione SCRoG, si può andare per quello che vuoi, ovviamente, non sarà in grado di adattarsi 20 autofiorenti in 1m2, ma perché questa tecnica consiste nel modellare il vostro autoflower in un baldacchino denso, si può andare via con la coltivazione di 2-5 autofiorenti in vasi 7-10 litri. Finché riempite correttamente la vostra rete SCRoG, otterrete un bel baldacchino denso e ottimi risultati.

Piante di grandi dimensioni

Per alcuni, può essere più pratico coltivare 1-3 auto di dimensioni maggiori, e per questo, si consiglia di utilizzare una dimensione del vaso tra 10-15 litri per consentire ai vostri autoflowers di crescere al massimo, raggiungendo fino a 150cm in alcuni casi.

Formazione delle piante

Quando si tratta di cultivar autofiorenti, è meglio applicare determinate tecniche di allenamento alle diverse cultivar. Questo incoraggerà un raccolto molto più grande e produttivo, esponendo gli autofiorenti a più luce diretta e aumentando ulteriormente le rese.

Raccomandiamo l'allenamento delle piante solo se potete trarne beneficio o se avete già avuto esperienze in precedenza, perché potreste finire per stressare la vostra autofiorente e questo avrà il risultato opposto, meno crescita delle piante e rese inferiori.

How much do autoflowers yield: lst

LST ti permette di modellare la tua autoflower nella struttura desiderata senza stressarla troppo.
 

Ci sono due tipi di training delle piante, LST e HST, entrambi servono ai coltivatori per aiutare a modificare e modellare la struttura di un autoflower per sfruttare al meglio l'impianto di illuminazione o controllare le dimensioni delle piante se si ha uno spazio di coltivazione limitato.

L'allenamento a basso stress (LST) consiste fondamentalmente nel piegare o legare i rami senza mutilare le piante, come dice il nome, è meno probabile che stressi le vostre autofiorenti rispetto all'HST ed è quello che di solito si raccomanda per le autofiorenti, ma potete cavarvela con l'HST se sapete cosa state facendo, tenete presente che l'LST richiede pazienza e più lavoro rispetto all'HST perché state modellando le vostre piante delicatamente giorno dopo giorno.

How much do autoflowers yield: topping

La cimatura dà risultati simili, ma può essere troppo stressante per gli autofiorenti.
 

L'High-stress training (HST) consiste nel mutilare le vostre piante di cannabis, sia con la cimatura, la defogliazione o la sfoltitura, avrete gli stessi risultati di quando eseguite l'LST ma avrete meno lavoro perché una volta che avete tagliato una parte della vostra pianta, il lavoro è fatto.

  • L'allenamento a basso stress significa legare le parti più alte della pianta, per creare un baldacchino a crescita uniforme di bud di grandi dimensioni.
  • È meglio evitare qualsiasi tipo di formazione della pianta dopo che i vostri autofiorenti hanno iniziato a fiorire.
  • Usare una configurazione SCROG può aumentare la resa e consentire uno spazio di coltivazione molto più efficiente.

Il Cultivar

Se siete un coltivatore casalingo e volete ottenere il massimo da ogni seme o se siete un coltivatore commerciale e preferite la produzione prima di ogni altra cosa, allora trovare le migliori genetiche per aiutarvi in questo lavoro vi darà il sopravvento, ovviamente, coltivare le autofiorenti con la resa più alta è la strada da percorrere, ma ci sono cose fondamentali che dovreste sapere.

C'è una vasta gamma di caratteristiche Indica e Sativa nelle varietà ibride autofiorenti, con alcune che sono più gratificanti di altre quando si tratta di resa. 

 

How much do autoflowers yield: cultivar

Anche se avete le migliori condizioni di coltivazione, dovreste cercare la migliore genetica che si adatti alle vostre condizioni di coltivazione.
 

Ora, non pensate che gli ibridi a dominanza Sativa rendano sempre di più di quelli a dominanza Indica, anche se le Sativa crescono di più e di conseguenza rendono di più, le Indica producono cime più dense che, anche se potrebbe sembrare che producano meno, possono finire per pesare di più.

Quindi tenete a mente che anche se dovreste scegliere le vostre genetiche in base a quanto producono (se state cercando rese elevate) dovreste scegliere una varietà che si adatti meglio al vostro stile di coltivazione e alle vostre condizioni di coltivazione.

Tenete sempre a mente:

  • Alcune cultivar possono richiedere più tempo per fiorire e produrre più di altre.
  • Alcuni ceppi sono più adatti al freddo e altri ai climi caldi.

3. I nostri autofiorenti a più alta resa

Gorilla Cookies Auto

Gorilla Cookies Auto non è solo un autofiorente ad alto rendimento ma anche un ceppo veramente potente, risultante dall'incrocio di due ceppi resistenti, sarete stupiti dalla quantità e qualità di questa grande genetica che cresce intorno ai 100cm e può produrre fino a 600gr/m2.

Questa autofiorente cresce abbastanza compatta e cespugliosa, simile alle Indica, ma in realtà è un ibrido ben bilanciato che offre il meglio di entrambi i mondi, potete aspettarvi cime davvero dense con un bel mix di colori e uno spesso strato di resina che fa brillare le cime da lontano.

{prodotto:147} 

Gorilla Cookies Auto offre un complesso mix di aromi terrosi e kushy con note di carburante e limone che lo completano meravigliosamente e finisce per assaporare come un delizioso biscotto dolce e gassoso.

Le gemme saporite offrono un piacevole head high che è abbastanza euforico, ma gradualmente si trasforma in un forte high corporale che vi lascerà la sensazione che tutto il vostro viso si stia sciogliendo e vi rilasserà profondamente.

  • Raccomandiamo di fornire un supporto durante la fase di fioritura a causa delle enormi cime pesanti.
  • Questa varietà preferisce un'alimentazione pesante a partire dalla terza settimana, quindi assicuratevi di nutrirla adeguatamente.
  • Gorilla Cookies Auto può diventare piuttosto cespugliosa quindi si consiglia vivamente di legare i rami per permettere alla luce e all'aria di raggiungere tutti i siti di fioritura allo stesso modo.

Orange Sherbet Auto

Orange Sherbet Auto è una varietà veramente mostruosa, una delle nostre varietà autofiorenti a più alto rendimento e una delle più alte in circolazione, questa autofiorente produce terpeni di agrumi da acquolina in bocca e può raggiungere i 150 cm producendo circa 650 gr/m2.

Raccomandiamo questo ceppo ai coltivatori con molto spazio da coltivare, perché questo autofiorente non solo crescerà velocemente, ma diventerà super alto, quindi avrete bisogno di spazio extra e sicuramente dovrete sostenere i rami quando inizierà a fiorire.

{prodotto:143} 

Grazie alla sua eredità Sativa, Orange Sherbet Auto permette un'esperienza unica con un forte high che vi manterrà pieni di energia e motivati per ore, rendendola la varietà perfetta per scenari sociali o semplicemente per giocare a musica o videogiochi.

L'effetto forte è accompagnato da un profilo terpenico tagliente che ha il sapore di un fresco cocktail di mandarino acido e succo d'arancia che lascerà la vostra bocca ricoperta da un forte sapore di frullato.

Suggerimenti per la coltivazione

  • Raccomandiamo la LST per aprire la chioma e aumentare ancora di più la quantità e la qualità.
  • Tenete pronto il vostro contenitore per le cimature, questa autofiorente produce molta resina sui boccioli e su tutto il fogliame circostante.
  • Orange Sherbet Auto ha un profilo terpenico molto forte, quindi è altamente raccomandata per estrattori e produttori di hashish.

Wedding Cheesecake Auto

Wedding Cheesecake Auto è un'autofiorente ad alto rendimento e una varietà super resistente e altamente produttiva che può produrre 600gr/m2 in 10 settimane, questa è una varietà ideale per i coltivatori principianti e per i coltivatori outdoor che soffrono di estati più brevi.

{prodotto:140} 

Questa autofiorente offre un sapore unico di una cheesecake cremosa grazie all'elaborato mix di sapori dolci, terrosi e fruttati, e produce cime di grandi dimensioni che vantano diverse tonalità di verde e sfumature magenta o rosate.

Il delizioso profilo terpenico che offre la Wedding Cheesecake Auto è caratterizzato da un piacevole effetto positivo con un bordo profondamente rilassante che è adatto per l'uso diurno, ma a causa dell'alto contenuto di THC, consigliamo ai fumatori principianti di essere cauti perché può essere travolgente per alcuni.

Suggerimenti per la coltivazione

  • È un'ottima varietà da raccogliere più volte all'anno all'aperto, grazie alla sua elevata resistenza.
  • L'arrossamento è d'obbligo se volete sentire davvero il forte e delizioso profilo terpenico che Wedding Cheesecake Auto ha da offrire.
  • Consigliamo di usare vasi da 12L per permettere a questa bellezza di crescere al massimo e mostrare tutto il suo potenziale.

4. I migliori consigli su come ottenere rendimenti più grandi

1. Addestrare i vostri autofiorenti è il modo migliore per assicurarsi che i bud ricevano abbastanza luce e flusso d'aria, quando aprite il baldacchino, tutti i siti di fioritura riceveranno la luce diretta del sole, specialmente i siti di fioritura più bassi. Questo non solo migliorerà la qualità e la quantità del vostro raccolto, ma vi permetterà anche di controllare la larghezza e l'altezza delle auto.

2. Più luce solare ricevono le vostre autofiorenti durante il loro ciclo di vita di 9-10 settimane, più boccioli produrranno. Piantare verso la fine della primavera, inizio estate, darà spesso i migliori risultati all'aperto. Se state coltivando indoor, dovreste fornire almeno 75w per pianta e sperimentare diversi cicli di luce come 18/6, 20/4, o 24/0, ognuno dei quali ha i suoi pro e i suoi contro, ma sicuramente, più luce fornirete ai vostri autofiorenti, maggiori saranno le rese.

How much do autoflowers yield: top tips

Massimizza i tuoi rendimenti con i nostri consigli!
 

3. La formazione delle piante è un ottimo modo per massimizzare davvero il vostro spazio di coltivazione e produrre un raccolto che sia uniforme e facile da mantenere, ed è il modo per ottenere la migliore resa dalle piante di cannabis.

4. Aggiungere un supporto all'inizio, usando canne di bambù, assicurerà che le vostre piante possano sopportare il peso dei bud e permetterà alle piante di far crescere bud veramente grossi senza il rischio di spezzare i rami.

5. Gli autofiorenti rendono facile mantenere un raccolto perpetuo, coltivando una cultivar a fioritura rapida potrete continuare a raccogliere ogni due settimane nella stessa tenda da coltivazione e sotto lo stesso ciclo di luce. 

5. In conclusione

Ci sono molte variabili da considerare quando si pensa alla migliore resa autofiorente. Raggiungere i numeri che le banche dei semi suggeriscono richiede tempo e serve solo come guida. Avere l'equilibrio ideale di illuminazione, cultivar, sostanze nutritive, formazione delle piante, clima e posizione sono tutti fattori che giocano un ruolo e dovrebbero essere pianificati in anticipo per darvi il vantaggio quando piantate all'aperto.

È essenziale fornire le migliori condizioni se volete ottenere i migliori rendimenti; cose come la temperatura, l'umidità, il flusso d'aria e le sostanze nutritive possono influenzare il modo in cui i vostri autofiorenti svolgono i loro processi di base come la traspirazione e la fotosintesi, tra gli altri, quindi è importante avere l'attrezzatura giusta per controllare e regolare questi fattori.

Ovviamente, potete coltivare i vostri autoflowers senza preoccuparvene troppo, ma se state cercando di ottenere il massimo da ogni singolo seme e di portare davvero il vostro raccolto al livello successivo, allora vi consigliamo vivamente di procurarvi almeno gli strumenti di base per poter misurare e regolare la temperatura e l'umidità.

Buona fortuna nel raggiungere quei numeri e nel raccogliere il più spesso possibile, se hai dei consigli per i nostri colleghi coltivatori sentiti libero di lasciare un commento nella sezione dei commenti qui sotto! Tradotto con www.DeepL.com/translator (versione gratuita)