Piaghe Più Comuni Nella Cannabis: Afidi

Gli afidi sono piccoli insetti che si nascondono sul lato inferiore delle foglie e ne succhiano i nutrienti
10 July 2020
3 min read
Piaghe Più Comuni Nella Cannabis: Afidi

Contenuti:
  • 1. Cosa sono gli afidi?
  • 2. Che aspetto hanno gli afidi?
  • 3. Dove si trovano?
  • 4. Cosa fanno gli afidi?
  • 5. Sintomi
  • 6. Come prevenirli?
  • 7. Come affrontare gli afidi?
  • 8. In conclusione

Sebbene gli afidi consumino sostanze nutritive dalle tue piante, questa non è l'unica ragione per cui sono un problema, portano anche virus e possono infettare le tue piante quando se ne nutrono.

Questi virus possono arrestare la crescita e la produzione di fiori, alcuni afidi portano persino malattie che possono addirittura uccidere la tua pianta se non trattata.

1. Cosa sono gli afidi?

Gli afidi sono parassiti nell'ordine degli emitteri.

Come molti altri insetti, possono essere un parassita serio in molte piante nonché trasportare vari virus e malattie.

2. Che aspetto hanno gli afidi?

Questi insetti hanno una corazza morbida e possono essere bianchi, verdi, gialli, neri, marroni e rossi, a seconda del loro stadio di vita. Si trovano in tutto il mondo e il loro colore cambia a seconda di dove vivi.

 

Che aspetto hanno gli afidi.

Gli afidi sembrano molto diversi a seconda del loro stadio di vita. I più grandi sono adulti, di solito sono di forma ovale e possono anche avere ali o antenne, mentre i più giovani sono lunghi, magri e generalmente bianchi.

3. Dove si trovano?

Gli afidi preferiscono gli steli e la parte inferiore delle foglie. Alcune specie sono facili da individuare perché il loro colore si distingue dalla pianta (come quelle nere).

 

Dove sono trovati gli afidi.

Altri sono spesso di colore verde e mimetizzati con foglie che rendono molto difficile individuare la loro infestazione in tempo.

4. Cosa fanno gli afidi?

Gli afidi usano le loro piccole bocche per fare un buco sulle foglie e succhiano i nutrienti dai rami, dagli steli e dalle foglie per ottenere cibo in grado di riprodursi.

Quando mangiano troppo, espellono la rugiada di miele (acqua zuccherata). Ciò attira le formiche e altri insetti e può anche contenere funghi.

 

 Quando gli afidi troppo nutriti espellono la melata che attira altri parassiti.

Se hai una grave infestazione, gli afidi faranno arricciare e appassire le foglie, causando una crescita lenta e influenzando la produzione di fiori. Vedrai un rallentamento generale della crescita delle piante.

Gli afidi trasportano anche malattie che possono infettare rapidamente altre piante nel tuo spazio di coltivazione, possono facilmente passare da una pianta all'altra, mordendo le piante e infettandole con i virus e i batteri che trasportano.

5. Sintomi

Se infettata da afidi, la tua pianta non mostrerà sintomi fino a quando non sarà già troppo lontana e non potrà più essere salvata.

 

 È meglio prevenire in anticipo un'infestazione di afidi poiché la pianta non mostra sintomi fino a quando non è già troppo tardi per essere salvata.

L'unico "sintomo" che vedrai sono i piccoli afidi neri, bianchi o verdi attaccati alla parte inferiore delle foglie o dei rami.

Anche se ci sono un paio, dovresti già iniziare a preoccuparti.

6. Come prevenirli?

Ci sono solo un paio di modi per prevenire gli afidi.

Il primo è avere una buona filtrazione dell'aria, gli afidi volano per una parte del loro ciclo di vita, usare una rete o un filtro per tenerli fuori dalla tua grow room è un buon modo per prevenirli.

 

una rete o uno schermo protettivo possono essere utilizzati outdoor e indoor, si consiglia di utilizzare un mesh da 340 micron.

L'altro modo è monitorare attentamente le tue piante. Gli afidi sono inizialmente piccoli ed è davvero difficile individuarli da lontano. Per prevenirli, controlla regolarmente le piante (almeno due volte a settimana), specialmente nella fase vegetativa in cui le piante crescono molto.

Ispeziona la parte inferiore delle foglie e dei rami, individuandoli presto è la strada da percorrere. Una volta che il numero di afidi è elevato, potrebbe essere troppo tardi per fare qualcosa.

7. Come affrontare gli afidi?

Se non riesci a controllarli regolarmente, ci sono un paio di modi per provare a eliminarli.

A seconda della gravità, potresti voler portare le tue piante all'esterno (se cresci in casa) e utilizzare uno spruzzatore ad alta pressione per rimuovere gli afidi in eccesso, dopo aver rimosso alcuni degli afidi con uno spruzzatore, rimuovi le foglie e i germogli che sono già compromessa.

Dopo esserti preso cura delle parti più colpite, dovrai usare un insetticida. Si consiglia di utilizzare l'olio di Neem durante la fase vegetativa e un insetticida naturale od organico (sicuro per le piante e l'uomo) durante la fase di fioritura.

 

 Per trattare gli afidi si consiglia di utilizzare insetticidi come l'olio di Neem. Usalo solo durante la fase vegetativa!

L'olio di Neem ha un odore davvero forte e sgradevole, per questo si consiglia di usarlo durante la fase vegetativa. Se utilizzato sulle gemme, l'odore potrebbe rimanere sui fiori e produrre un sapore estremamente aspro e disgustoso. Alcuni addirittura affermano che è tossico fumare gemme con olio di neem.

8. In conclusione

Gli afidi sono uno dei parassiti più comuni e difficili da trattare nella cannabis. Le loro piccole dimensioni li rendono difficili da individuare e vedrai la tua pianta ingiallire solo quando è troppo tardi per essere salvata.

Il modo migliore per evitarli è mantenere pulito il tuo spazio di coltivazione ed tenere sempre d' occhio eventuali infestazioni, non solo di afidi ma di qualsiasi tipo d'insetto.

10 July 2020
Comments