Acquista 2 Ottieni 1 GRATIS Compra ora!

Piaghe Più Comuni Nella Cannabis: Oidio

L'oidio proviene da funghi e riempie le foglie di polvere bianca, inibendo la fotosintesi.
30 June 2020
3 min read
Piaghe Più Comuni Nella Cannabis: Oidio

Contenuti:
  • 1. Che cos'è l'oidio?
  • 2. Che aspetto ha l'oidio?
  • 3. Dove si trova l'oidio?
  • 4. Cosa fa l'oidio?
  • 5. Sintomi
  • 6. Come prevenirlo?
  • 7. Come trattarlo?
  • 8. In conclusione

L'oidio (anche chiamato mal bianco) è una malattia che proviene da diversi tipi di funghi, inizia lentamente a crescere sulle tue foglie di cannabis e se lo trascuri per un tempo prolungato lasciandolo crescere può coprire completamente le foglie, non permettendo alla tua pianta di eseguire la fotosintesi correttamente.

1. Che cos'è l'oidio?

L'oidio è una malattia fungina che colpisce una grande varietà di piante, compresa la cannabis.

Sviluppa quello che sembra un polverina bianca sopra le foglie delle tue piante di cannabis e può riprodursi sia sessualmente che asessualmente, diffondendo spore in tutto il tuo spazio di coltivazione, estendendosi alle altre piante molto rapidamente.

2. Che aspetto ha l'oidio?

L'oidio sembra farina o zucchero a velo, è una polvere bianca che forma macchie circolari su tutte le foglie.

 

L' oidio appare come polvere bianca che lentamente inizia a prendere il controllo delle tue piante.

Quando inizia a prendere il controllo delle tue piante, appare uno strato di spore bianche caratteristico, visibile sopra le foglie.

3. Dove si trova l'oidio?

Questo fungo si trova principalmente sulle foglie di cannabis nelle prime fasi e può essere trovato dappertutto dopo che si è diffuso, influenzando anche le cime.

Se vedi le tue cime con un sottile strato di polvere bianca, non ci vorrà molto prima che inizino a scurire e ad avere un cattivo odore.

 

Quando la muffa raggiunge i fiori questi iniziano a marcire e a quel punto potrai solo buttarli.

Nota: tieni presente che quando l'oidio raggiunge le cime, dovresti scartarle, anche se non sono completamente marce perché possono essere tossiche per il consumo.

4. Cosa fa l'oidio?

Copre lentamente la superficie delle foglie di cannabis, inibendo così la fotosintesi.

Ciò farà ingiallire le foglie, il fiore diventerà marrone e infine morire a causa della mancanza di energia.

5. Sintomi

Nei primi due giorni, non sarai in grado di vedere nulla, ma le spore stanno lentamente infettando la tua pianta.

Dopo un paio di giorni, inizierai a vedere macchie bianche sulle foglie, queste macchie iniziano a diffondersi al resto delle foglie attraverso le spore e finiscono per apparire completamente bianche e sfocate.

 

 L' oidio può facilmente diffondersi ad altre piante intorno alle spore.

Nei casi più gravi, anche i fiori saranno infetti e cominceranno a marcire, avendo quella polvere bianco dappertutto e alla fine iniziando a diventare marroni e maleodoranti.

6. Come prevenirlo?

È davvero facile contrarre l' oidio, quindi per evitarlo dovresti avere un buon ambiente di coltivazione, controllando sempre (e regolando se necessario) i livelli di umidità e il flusso d'aria.

Poiché questo è un fungo, prospera in luoghi umidi dove non c'è flusso d'aria per far evaporare l'acqua.

Anche se puoi avere un livello di umidità relativamente alto (nella fase iniziale, ad esempio), devi sempre fornire un buon flusso d'aria perché le spore non possono stabilizzarsi dove viene spostata l'aria.

7. Come trattarlo?

Esistono diversi modi per eliminare l'oidio e, se lo noti in anticipo, dovrebbe essere molto semplice farlo.

Prima di tutto, ti consigliamo di rimuovere le piante infette dalla tua stanza di coltivazione, anche se se è ampiamente diffusa è probabile che tutte le tue piante lo abbiano già.

Puoi usare l'olio di Neem ma questo può essere dannoso se usato nella fase di fioritura, per opzioni più sicure puoi spruzzare latte o bicarbonato di sodio mescolato con acqua nel seguente rapporto:

 

Dovresti iniziare con metodi meno dannosi per affrontare la muffa prima di passare ad altri modi.

  • Mescolare 900 ml di acqua con 100 ml di latte
  • Mescola 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio con 2 litri di acqua
  • Dovresti spruzzare una o due volte sulle foglie interessate senza esagerare perché può avere un effetto negativo sulle tue piante.

8. In conclusione

L' oidio è un parassita abbastanza semplice da curare e avendo un ventilatore che sposta l'aria nel tuo spazio di crescita puoi facilmente prevenirlo.

Se hai l'oidio nella tua stanza di coltivazione, assicurati di provare i modi meno dannosi per affrontarlo prima di provare qualcos'altro.

30 June 2020
Comments