FastBuds seedbank #1 with 10426 diaries and a rating of Growdiaries 8.8/10 on GrowDiaries
Growdiaries 8.8/10 with 10426 diaries on GrowDiaries
Affrettati! Acquista 1 Ottieni 1 gratis! Compra ora!

I 5 motivi principali per coltivare la propria cannabis

Se siete ancora indecisi sulla coltivazione della cannabis in casa, questo articolo vi farà sicuramente cambiare idea!
16 October 2022
9 min read
I 5 motivi principali per coltivare la propria cannabis

Contenuti:
  • 1. è facile coltivare marijuana in casa?
  • 2. Quando si dovrebbe coltivare la cannabis?
  • 2. a. Avrete una quantità enorme
  • 2. b. Create le tue bellezze
  • 2. c. Varietà di specie
  • 2. d. Comodo per scopi medicinali
  • 2. e. è molto divertente
  • 3. Gemme di alta qualità e ceppi che preferisci quando vuoi!
  • 4. Conclusione

La cannabis sta diventando popolare ogni giorno che passa, e ora che si ottengono strain diversi la rende ancora più eccitante. Acquistare varietà da un dispensario è bello, ma ciò che è ancora più impressionante è coltivare la propria scorta a casa. Ogni coltivatore può relazionarsi a questo perché ha diversi motivi per coltivare la propria cannabis. Se ti stai chiedendo se vale la pena di iniziare un giardino di marijuana, ecco le nostre 5 ragioni principali per coltivare la tua cannabis.

Ma prima di farlo, ti sei chiesto se è facile coltivare la cannabis?

1. È facile coltivare marijuana in casa?

Coltivare cannabis è facile come coltivare qualsiasi altra pianta. E, proprio come un giardiniere acquisisce maggiore esperienza con il tempo, anche i coltivatori di cannabis diventano abbastanza esperti da coltivare piante straordinarie dopo diversi progetti. A dire il vero, quando si è principianti si può finire con cime ariose o con qualcosa di insoddisfacente. Ma non importa, perché sai cosa hai usato per coltivare le cime. Anche se hai l'abitudine di coltivare piante biologiche, allora è ancora meglio! La cannabis biologica ha un sapore decisamente migliore rispetto alla marijuana coltivata con fertilizzanti chimici inorganici.

Certo, all'inizio dovrete spendere un po' di tempo e denaro. Può sembrare un grande sforzo. Ma una volta raccolto il primo lotto di bellissime cime, non tornerai mai più alla cannabis dei dispensari. Non che la cannabis che si trova nei dispensari sia terribile: non lo è affatto. Tuttavia, coltivare i tuoi farmaci ti darà molte più soddisfazioni. Inoltre, vi insegnerà la pazienza. Non puoi fumare le cime non appena le raccogli. Infatti, dovrai curare le cime per almeno 6-8 settimane. Questo passaggio è fondamentale perché il modo in cui le cime vengono curate determina anche il loro sapore in seguito. Tuttavia, anche con tutta questa fatica, sarai orgoglioso di tutti i raccolti una volta che avrai imparato l'arte della coltivazione.

2. Quando si dovrebbe coltivare la cannabis?

Questa è una domanda importante per chi coltiva piante a fotoperiodo, perché la pianta si comporta in base alla luce che riceve. Tuttavia, le piante autofiorenti non devono dipendere dal fotoperiodo perché fioriscono automaticamente. Sono quindi perfetti per essere coltivati sia all'aperto che al chiuso. Inoltre, dato che gli autofiorenti sono super veloci e producono raccolti in meno di 2-3 mesi, non dovrai aspettare a lungo.

Se sei un principiante, potresti voler provare alcune varietà autofiorenti per capire come crescono. In effetti può sembrare intimidatorio all'inizio, ma in seguito diventerà un'abitudine. Anche se la cannabis non crea una vera e propria dipendenza, coltivare cannabis può certamente diventare una dipendenza. È così bello! Svilupperai un rapporto con le piante semplicemente grazie a tutto l'amore che gli dai. A sua volta, sarai in grado di raccogliere una grande quantità di marijuana e di godere di cannabis di alta qualità senza dover scavare un buco profondo nelle tue tasche! Quindi, ora che questo è stato tolto di mezzo, andiamo avanti con i 5 motivi principali per coltivare cannabis in casa.

AVRETE UNA QUANTITÀ ENORME

Questa ragione è molto ovvia. Vuoi coltivare cannabis perché significa semplicemente che avrai molta più marijuana a casa. Se confronti la quantità di cannabis che puoi acquistare in un dispensario, sarai sicuramente soddisfatto anche se coltivi una sola pianta!

 

Non rimanere mai più a corto di erba!
 

Per esempio, molte autofiorenti producono circa 300-400 g di cannabis per metro quadrato. Questo è enorme se si confronta quanto dovrete pagare se la comprate in un dispensario. In sostanza, ci si può aspettare almeno 150 grammi per pianta. Certo, dovrai investire inizialmente, mentre allestisci la stanza di coltivazione e acquisti anche i semi, ma alla fine risparmierai molto.

CREATE LE TUE BELLEZZE

Se coltivi la cannabis a casa, avrai abbastanza materiale per creare qualsiasi cosa desideri il tuo cuore. Vuoi un po' di burro di cannabis? Preparalo! Vuoi fare l'hashish usando le foglie di zucchero? Assolutamente sì! Tutto è possibile. Ma per creare qualcosa che ti piaccia, hai bisogno di più di 50-100 grammi di marijuana. Poiché devi spendere una fortuna per acquistarla, ti conviene coltivare le tue piante a casa. Inoltre, le foglie di zucchero non sono disponibili nei dispensari. Non potrai procurartele da nessuna parte. Ma cosa sono le foglie di zucchero, ti chiederai? Beh, le foglie di zucchero sono le piccole foglie che spuntano dalle cime e sono piene di resina.

 

Photo by Margo Amala

La coltivazione in casa permette di preparare i propri commestibili e diversi altri prodotti a base di cannabis.
 

La resina è ciò che rende le cime più secche e le foglie di zucchero sono così piene di resina che non avrai il coraggio di buttarle via! Alcuni ceppi sono così pieni di resina che i tricomi sono chiaramente visibili. Con le foglie di zucchero si può fare l'Ice Hash e persino il Kief. Le possibilità sono semplicemente infinite!

Varietà di specie

Fumare o ingerire prodotti ricavati dalla stessa varietà ti annoierà a morte. Non è mai una buona cosa usare ripetutamente la stessa varietà. Si dice che la varietà sia la spezia della vita. E non si può fare a meno di una sola varietà per sempre. Inoltre, i dispensari locali non hanno a disposizione tutte le varietà che ti interessano. Quindi, diciamo che ti piace la Tangie Auto, per esempio. Cosa fare se non è disponibile da nessuna parte? Di solito, devi accontentarti di qualcosa di simile. Tuttavia, se accontentarsi di qualcosa di meno non è il tuo stile, coltivare cannabis in casa è la tua unica opzione. Non importa se vivi in un'area in cui è ancora in vigore il proibizionismo della cannabis, o in uno stato o paese in cui è legale l'uso terapeutico o ricreativo, trovare erba di alta qualità può essere un problema. Sebbene il panorama della cannabis si sia evoluto in modo esponenziale negli ultimi dieci anni, può essere difficile trovare le varietà che conoscete e amate. Questo può essere più che frustrante, soprattutto se si fa uso di cannabis a scopo terapeutico.

 

La coltivazione in proprio permette di provare centinaia e centinaia di varietà diverse!
 

Coltivando la tua cannabis, hai il controllo totale sulla varietà e sulla qualità. Preferite le cime completamente biologiche? Allora potrai averle quando vorrai. Forse non ti interessa tanto il modo in cui è stata coltivata, ma ami il processo e il risultato? Perfetto, puoi divertirti a sperimentare una serie di varietà e stili di coltivazione. Coltivare il proprio lotto di erba ti permette di avere il controllo completo non solo sul tipo di erba, ma anche sugli additivi e sui fertilizzanti utilizzati. Si ha la certezza che le cime consumate siano state raccolte al momento giusto e adeguatamente lavate, essiccate e curate alla perfezione. Questi aspetti possono essere trascurati dal mercato commerciale alla ricerca di un guadagno economico, ma quando si coltiva per se stessi non ci sono ragioni per non completare l'intero processo in modo corretto, così da poter godere appieno dei frutti del proprio lavoro! Nelle aree non legali può essere difficile trovare alcune varietà di erba, soprattutto quelle ad alto contenuto di CBD

Comodo per scopi medicinali

A molte persone piace fumare la cannabis, ma gran parte della popolazione mondiale la usa per scopi medici. Sia che si voglia produrre olio o edibili, la marijuana medica funziona davvero. Ma c'è un problema: ci vuole molta cannabis per fare l'olio o le tinture. Inoltre, per i pazienti affetti da varie malattie è molto difficile sborsare molti soldi per la cannabis. Alla fine sono costretti a smettere. Coltivare cannabis in casa è il modo migliore per evitare questo problema. Inoltre, puoi anche ricorrere all'aiuto del CBD per trattare i tuoi problemi. E con i tanti ceppi ricchi di CBD disponibili oggi, puoi certamente coltivare tutte le piante che vuoi.

 

Un altro fattore importante da ricordare è che è possibile utilizzare parti della pianta in modo medico. Per esempio, il tè alla cannabis funziona meravigliosamente per curare alcuni problemi e si può preparare un delizioso tè con le foglie di canapa! Anche gli steli sono pieni di proprietà medicinali, e siccome non li trovi altrove, coltivare la tua marijuana ti sembrerà la migliore decisione che tu abbia mai preso.

È MOLTO DIVERTENTE

Coltivare cannabis non è mai noioso. Noterai che le diverse varietà crescono in modo diverso e ogni giorno ti riserverà nuove sorprese. Dai tricomi ai terpeni, imparerai a conoscere molte cose sulla pianta. I terpeni non sono altro che oli essenziali della pianta e sono ampiamente utilizzati in aromaterapia. Il solo profumo della cannabis fresca che cresce nella tua tenda da coltivazione è sufficiente a darti una spinta quotidiana. Alcune varietà profumano come fiori freschi, quindi è davvero una delizia. Imparerai anche a gestire i parassiti, ma è meglio prevenirli. Certo, a volte può essere un po' scoraggiante, soprattutto quando il tuo duro lavoro va sprecato a causa di qualche stupido errore. Ma non arrenderti!

5. GEMME DI ALTA QUALITÀ E CEPPI CHE PREFERISCI QUANDO VUOI!

Indipendentemente dal fatto che si risieda in un'area in cui è ancora in vigore il proibizionismo della cannabis, o in uno stato o paese in cui è legale l'uso terapeutico o ricreativo, trovare erba di alta qualità può essere un problema. Sebbene il panorama della cannabis si sia evoluto in modo esponenziale negli ultimi dieci anni, può essere difficile trovare le varietà che conosci e ami. Questo può essere più che frustrante, soprattutto se usi la cannabis a scopo terapeutico.

Coltivando la tua cannabis, hai il controllo totale sulla varietà e sulla qualità. Preferisci le cime completamente organiche? Allora puoi averle quando vuoi. Forse non ti interessa tanto il modo in cui è stata coltivata, ma ami il processo e il risultato? Perfetto, puoi divertirti a sperimentare una serie di varietà e stili di coltivazione.

Coltivare il proprio lotto di erba ti permette di avere il controllo completo non solo sul tipo di erba, ma anche sugli additivi e sui fertilizzanti utilizzati. Si ha la certezza che le cime consumate siano state raccolte al momento giusto e adeguatamente lavate, essiccate e curate alla perfezione. Questi aspetti possono essere trascurati dal mercato commerciale alla ricerca di un guadagno economico, ma quando si coltiva per se stessi non ci sono ragioni per non completare l'intero processo in modo corretto, così da poter godere appieno dei frutti del proprio lavoro!

Nelle aree non legali può essere difficile trovare alcune varietà di erba, soprattutto quelle ad alto contenuto di CBD. Se il CBD è in cima alla tua lista di cannabinoidi preferiti, allora dai un'occhiata alla nostra:

CBD Auto 20:1

Questa splendida varietà ha un contenuto di CBD del 20% con meno dello 0,3% di THC. Questa pianta è perfetta per chi non è interessato agli effetti psicoattivi della cannabis, ma trova comunque un grande sollievo terapeutico dal consumo di CBD. È una pianta di medie dimensioni, che raggiunge altezze comprese tra i 70 e i 90 cm, ed è in grado di produrre fino a 6 once di fiori secchi se coltivata all'aperto, o 1,5 once/ft2 con una coltivazione indoor. Poiché questa pianta produce meno dell'1% di THC, è legale da coltivare in molte aree in cui la cannabis è ancora proibita, ma assicurati di controllare sempre le leggi locali, statali e federali.

CBD Auto 1:1 (CBD Crack)

Con una lettura bilanciata del 7% di CBD e del 7% di THC, la CBD Auto 1:1 (CBD Crack) è perfetta per i consumatori che si avvicinano per la prima volta al mondo della cannabis, ma che amano comunque un leggero effetto psicoattivo.  Cresce fino a circa 1 metro di altezza ed è in grado di offrire fino a 7 once se coltivata all'aperto, o 1,8 once/ft2 se coltivata indoor, una singola pianta può fornirvi tutto il germoglio di cui potresti avere bisogno o desiderare per mesi e mesi! Questa è una delle nostre varietà più popolari ed è facile capire perché. Con le sue qualità medicinali, l'enorme produzione di tricomi, il delizioso profilo terpenico e il numero di THC non eccessivamente elevato, CBD Auto 1:1 (CBD Crack) è un vero piacere per il pubblico.

6. CONCLUSIONE

Al giorno d'oggi non è mai stato così facile coltivare la propria erba. L'abbondanza di informazioni, la facilità di trovare e procurarsi ottimi semi e il cambiamento generale della coscienza pubblica nei confronti della cannabis fanno sì che (anche nelle aree non legali) sempre più hobbisti e appassionati inizino a coltivare la propria medicina.

Non importa se sei un nerd dell'erba o se vuoi semplicemente provare qualcosa di nuovo, coltivare le tue cime non è mai stato così facile. Senza contare quanto possa essere divertente, coinvolgente e soddisfacente l'intero processo! Fidati di noi: una volta che avrai coltivato per la prima volta e ti sarai goduto le splendide gemme che sono su questa terra grazie al lavoro prodotto dalle tue mani, non vorrai mai più acquistare da un rivenditore o da un dispensario. 

16 October 2022