Come Identificare e Trattare i Problemi Delle Radici Della Cannabis

Le radici sono la parte più importante della pianta di cannabis, quando sono malate l'intera pianta mostrerà sintomi.
26 June 2020
4 min read
 Come Identificare e Trattare i Problemi Delle Radici Della Cannabis

Contenuti:
  • 1. Che cos'è il marciume radicale?
  • 2. Sintomi di marciume radicale
  • 3. Quali sono le cause del marciume radicale?
  • 4. Come prevenire il marciume radicale?
  • 5. In conclusione

I problemi alla radice della cannabis sono generalmente chiamati marciume radicale. I problemi alle radici possono essere causati da diversi organismi come batteri, funghi e parassiti e sebbene i sintomi siano simili, non sembrano sempre esattamente uguali.

1. Che cos'è il marciume radicale?

Il marciume radicale è una condizione che alla fine può uccidere le piante. Questa condizione colpisce le radici quando non si trovano in un ambiente ottimale e le influenza quando sono più vulnerabili, specialmente quando sono già stressate o scioccate.

Che cos'è il marciume radicale e i suoi sintomi.

Organismi come batteri, alghe e funghi (tra gli altri) attaccheranno le radici, trasformandole in melma marrone. Questa melma marrone non è in grado di assorbire i nutrienti e l'acqua e nella maggior parte dei casi è impossibile ripararli.

2. Sintomi di marciume radicale

Poiché i primi sintomi del marciume radicale si verificano sotto il mezzo, i coltivatori spesso non sono consapevoli del problema fino a quando non è più grave.

La putrefazione della radice di cannabis può causare sintomi fogliari che possono apparire come qualsiasi carenza: le foglie di cannabis mostreranno bordi o punte bruciate; macchie gialle o marroni, carenze nutrizionali e bordi arricciati e secchi tra gli altri.

 

Quando le foglie iniziano a ingiallire, la pianta sicuramente morirà e non c'è nulla che si possa fare per salvarla perché le radici sono già troppo cattive per essere salvate.

Quando le piante mostrano le conseguenze del marciume radicale, come foglie gialle o crescita stentata, potrebbe essere già troppo tardi.

3. Quali sono le cause del marciume radicale?

La putrefazione della radice si verifica quando le radici sono colpite da un organismo cattivo dopo che sono già stressate. Lo stress da radice può essere causato da una delle seguenti cose:

• Calore eccessivo

Le radici in un mezzo più caldo hanno la tendenza a sviluppare problemi associati a funghi e batteri.

• Freddo eccessivo

Le radici fredde sono radici infelici, le basse temperature nel mezzo possono scuotere le radici e possono causare avvizzimento tra gli altri problemi, causando marciume radicale.

• Innaffiare troppo

Troppa acqua tende ad attirare alcuni tipi di insetti che si riproducono in terreni umidi e possono annegare le radici, entrambi questi problemi si tradurranno in danni alle radici.

• Substrato troppo denso o compatto

Se il tuo mezzo è troppo denso, potrebbe impedire alle radici di ottenere ossigeno.

• Pianta grande in un contenitore piccolo

Quando la tua pianta cresce esageratamente nel vaso in cui si trova (un vaso troppo piccolo perché la tua pianta si sviluppi correttamente) aumenti le possibilità di sviluppare il marciume radicale. Se raggiungi un punto in cui le radici devono crescere di più ma non possono a causa della mancanza di spazio, iniziano a marcire.

• Idroponica

I problemi di radice sono comuni in idroponica, questo accade quando non si utilizza una roccia aerea per ossigenare l'acqua. A seconda dei casi, è necessario ossigenare l'acqua, non farlo alla fine ucciderà la pianta.

4. Come prevenire il marciume radicale?

Prevenire il marciume radicale è relativamente semplice. Fornendo esclusivamente un mezzo ottimale per la loro crescita, eviterete tutti i possibili problemi che possono avere.

Un mezzo ottimale per far crescere le radici significa fornire la giusta temperatura, umidità, acqua, ossigeno e dimensioni della pentola.

 

Come scegliere un substrato ottimale per la tua pianta e prevenire i problemi alle radici.

Seguendo queste accortezze, non dovresti avere problemi. Se invece sei stato poco attento e le tue piante soffrono già di marciume radicale, non c'è molto che puoi fare.

5. Come trattare il marciume radicale?

Il primo passo per trattare il marciume radicale è identificare ciò che lo sta causando, come detto sopra, il marciume radicale è causato dal fatto di non fornire un ambiente ottimale per le radici.

Poiché il marciume radicale è causato da diversi organismi, una soluzione che funziona per alcuni coltivatori potrebbe non funzionare per altri.

Si dovrebbe iniziare controllando i fattori ambientali, come umidità, temperatura, frequenza d'irrigazione e drenaggio del mezzo. Controllare meglio ciò che si è sbagliato è più una soluzione a lungo termine; dopo aver corretto le cattive abitudini, è tempo di combattere il marciume radicale con una soluzione a breve termine.

Per combattere immediatamente il marciume radicale, alcuni growers usano una miscela con 100 ml di candeggina o perossido di idrogeno aggiunti a un litro di acqua.

 

 La salute delle radici dipende da molti fattori: ambientali, come umidità, temperatura, frequenza di irrigazione e corretto drenaggio del mezzo.

L'uso del perossido d' idrogeno ucciderà gli organismi causando marciume radicale, ma può essere dannoso se stai crescendo organicamente perché può anche uccidere i batteri buoni. In concentrazioni così basse, la candeggina non dovrebbe essere dannosa, ma questa è un'alternativa più economica e in alcuni casi può essere dannosa per i batteri.

Il modo migliore per trattare il marciume radicale se si desidera inviare un po 'di più è utilizzare gli integratori di radice. Questi prodotti vengono miscelati in acqua e forniscono tutto ciò di cui una radice ha bisogno per crescere in salute e combattere anche il marciume radicale. Ci sono una varietà di integratori di root là fuori e quello che scegli dovrebbe essere basato su ciò che puoi permetterti e cosa funzionerà nel tuo caso.

5. In conclusione

Il marciume radicale è una condizione molto grave, i coltivatori più esperti scelgono di rimuovere la pianta malata dallo spazio di coltivazione nel timore che possa infettare le altre piante, specialmente nei setup idroponici.

Quando hai a che fare con questa condizione, la cosa migliore da fare è mantenere un ambiente ottimale per la tua pianta e le tue radici perché noterai che qualcosa non va dopo un paio di settimane quando le condizioni iniziano a influenzare le foglie e i rami della tua pianta, e in questo fase, è molto difficile trattarlo, e anche se riuscirai a salvare la tua pianta, rimarrà con gravi carenze crescenti.

26 June 2020
Comments